-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Tombesi, al via i campionati delle varie categorie della numerosissima scuola calcio gialloverde

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 5 Novembre 2021 @ 14:27

Luca Di Nenno: “Una grande emozione per i bambini, ma anche per noi allenatori e per la società”

Ortona. Come ripetuto più volte dall’inizio della stagione, la Tombesi ha iniziato la scorsa estate un nuovo corso, visibile non solo nel ringiovanimento della prima squadra, ma anche e soprattutto nel potenziamento del settore giovanile e della scuola calcio. Oltre 100 bambini si allenano settimalmente agli ordini di uno staff tecnico e dirigenziale che è stato notevolmente allargato e arricchito, con l’ingresso di tante professionalità con molti anni di esperienza alle spalle. Questa settimana, tre gruppi su quattro hanno cominiciato il loro campionato.

I “Piccoli Amici”, allenati da Simone Zienda e Stefano Romano, hanno svolto il primo raggruppamento del campionato mercoledì, 3 novembre, presso la palestra di Fonte Grande, insieme alla Virtus Anxanum e alla Academy Frentana 2020.

Lo stesso giorno e nella stessa palestra, il gruppo “Primi calci”, guidato da Luca Rampino e Fabio Sanguedolce, ha disputato la prima giornata di campionato con la Virtus Castelfrentano di mister Di Biase

Il gruppo “Pulcini”, diretto da Sonia Guglielmo con la collaborazione di Antonio Masi, ha giocato la prima di campionato giovedì 4 novembre presso lo stadio di Ortona, contro la Virtus Castelfrentano.

Il gruppo “Esordienti”, guidato da Luca di Nenno, Lorenzo Campidoglio e dal preparatore dei portieri Davide Berardi, affronterà invece la prima di campionato giovedì 11 novembre, contro la Virtus Anxanum.

«Questo esordio, in tutti i campionati di scuola calcio, ha regalato tante emozioni – queste le parole di Luca Di Nenno –, in primis a bambini e genitori, ma anche a noi dello staff e della società. Siamo nati solo da pochi mesi e riuscire subito a partecipare con tutti i gruppi alle fasi autunnali ci ha reso molto felici. La nostra forza è la passione e su di essa abbiamo posto le basi, le fondamenta di questa scuola calcio. Ci teniamo a precisare che non pubblicheremo mai i risultati di queste partite, perché per noi il risultato, quello importante, è rappresentato dal divertimento e dal miglioramento tecnico-tattico del bambino. Voglio ringraziare sia i bambini che i loro genitori, per la fiducia che stanno riponendo in noi».

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate