Teramo Calcio, querelle Acquaviva. Iachini: “Mai parlato di promesse”

Il presidente del Teramo, Franco Iachini, ha risposto in una nota al primo cittadino Gianguido D’Alberto, che questa mattina aveva a sua volta replicato alle esternazioni del massimo dirigente del Diavolo circa il campo Acquaviva. 

Iachini dice “di non aver mai sollecitato promesse o merci di scambio all’amministrazione comunale riguardo la concessione dello stesso. Doveroso riaffermare come dallo scorso luglio 2019, con il sopralluogo delle autorità competenti ed in presenza del Presidente della Teramo Calcio e dei relativi dirigenti, era ed è stata semplicemente richiesta la predisposizione di un bando di aggiudicazione per l’affidamento dell’impianto Acquaviva, con impegno assunto a suo tempo dal primo cittadino entro il settembre 2019 e, ancor oggi, assente. Lo stimolo a proseguire a capo della Teramo Calcio, pertanto, non deriva e non deriverà certamente dal lassismo dell’amministrazione comunale, bensì dal rispetto assoluto e mai venuto meno verso la tifoseria biancorossa e l’ultracentenaria tradizione calcistica cittadina”.