Teramo Calcio, interviene Campitelli: “Io fuori, Cantagalli e Iachini trattino”

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 31 Maggio 2019 @ 17:54

Interviene anche il presidente uscente del Teramo, Luciano Campitelli, nelle dichiarazioni in atto prima da Franco Iachini e poi da Sabatino Cantagalli.

“Intendo confermare che le parti hanno trovato un’intesa totale sulle condizioni necessarie per la cessione delle quote ridette e che, a fronte dell’indebitamento societario, rappresentato alla parte acquirente con l’esibizione di tutte le scritture contabili e dei documenti richiesti e visionati dai consulenti, il sottoscritto si è assunto l’onere e l’impegno, anche attraverso garanzie reali, come espressamente richiesto, per una parte di essi – dice Campitelli – Confermo altresì che l’Ing. Iachini mi ha rappresentato che la gestione diretta dello stadio “Gaetano Bonolis”, attualmente gestito da altra compagine sociale, è condizione necessaria per un suo impegno nel settore sportivo e che ha provveduto a prendere contatti con il gestore al fine di rilevarne la gestione”.

“A tal proposito, essendo S.s. Teramo Calcio S.r.l. soggetto esterno rispetto al rapporto per cui vi sarebbe trattativa, non posso che auspicare che le parti possano trovare, nell’esclusivo interesse del calcio teramano, un accordo che soddisfi le esigenze e le aspettative di entrambe. Pertanto, avendo rinunciato, come è noto, a tutte le altre richieste di cessione delle quote sociali ad altri soggetti per privilegiare l’Ing. Iachini ed avendo con egli trovato l’accordo per la cessione, ho la certezza di aver agito in maniera corretta, nel rispetto anche della volontà e delle aspettative dei tifosi biancorossi, anteponendo gli interessi dal calcio teramano ai miei interessi personali ed economici”.

E conclude: “In ogni caso, quale che sia l’esito della trattativa attinente allo stadio, ritengo che la mia esperienza sportiva, quale presidente e proprietario del Teramo Calcio, sia definitivamente conclusa, dopo ben undici anni, attraverso l’individuazione della figura dell’Ing. Franco Iachini, il quale possiede tutti i requisiti che ho sempre cercato nel mio successore, vale a dire serietà, professionalità, progettualità, solidità economica, sana ambizione sportiva e teramanità. Quindi, avendo trovato un accordo con l’Ing. Franco Iachini, comunico fin d’ora che, ove la cessione delle quote non dovesse trovare attuazione, essendo stata la stessa dal potenziale acquirente posta in collegamento negoziale con la gestione dello stadio, a causa di situazioni esterne alla mia volontà e alla mia sfera giuridica e nelle quali non ho alcun potere di intervento, la società sarà posta nelle mani dell’Illustrissimo Signor Sindaco della Città di Teramo. Mi auguro che qualcuno, certamente più carico di entusiasmo e con nuovi stimoli, riesca a prendere in mano la situazione per non far sparire, nuovamente, una tradizione importantissima come il calcio a Teramo”.

ALTRO COMUNICATO DI IACHINI.  “La lettura del comunicato diramato dalla Cantagalli Appalti s.r.l., in data odierna, mi impone di precisare, per dovere di verità, alcuni aspetti fattuali della vicenda. Il collegamento delle due operazioni negoziali è stato reso noto al Sig. Sabatino Cantagalli, attraverso il dott. Marco Fraticelli, la stessa sera dell’incontro avuto con il Sig. Luciano Campitellied i suoi consulenti presso lo studio dell’avv. Fabrizio Acronzio (24 Maggio 2019). Il lunedì successivo (27 Maggio 2019) ho avuto un incontro, previamente concordato, sempre presso lo studio del predetto legale, con il dott Marco Fraticelli, a cui avrebbe dovuto partecipare,secondo le intese telefoniche, anche il Sig. Sabatino Cantagalli (salvo poi disertarlo all’ultimomomento per impegni di lavoro fuori sede, come riferito dal suo professionista di fiducia). Nell’occasione, sulla scorta di un prospetto dei costi di gestione dello stadio, riferito all’anno 2016,ho formulato l’offerta indicata nel mio precedente comunicato. L’incontro terminava con l’intesa che il dott. Marco Fraticelli mi avrebbe fatto tenere, il giorno successivo, i costi di gestione relativi all’anno 2018, sviluppati dall’ufficio amministrativo della Cantagalli Appalti s.r.l. Il 28 Maggio 2019 il dott. Marco Fraticelli, con e-mail delle ore 11.55, mi inoltrava l’allegato denominato “COSTI GESTIONE STADIO 2018.pdf”. Con e-mail delle ore 12.22 confermavo al dott. Marco Fraticelli l’offerta formulata il giorno prima,precisando che la stessa rappresentava il mio massimo sforzo economico. Questi i fatti per ciò che attiene ai rapporti con il Sig. Sabatino Cantagalli.”