Serie C, la Ternana batte anche il Teramo e vola a +7 (3-0)

La Ternana dà il primo strappo al campionato e dopo aver battuto il Bari, fa lo stesso con il Teramo. Finisce 3-0 per le Fere che volano a più sette in classifica proprio sul duo Bari Teramo ora di nuovo appaiate nella seconda piazza.

Il Diavolo si fa trovare impreparato sulla chiamata di Falletti verso Partipilo che fuori area libera il mancino ed infila Lewandowski dopo sei minuti di gioco. Lewandowski però sarà fondamentale per evitare che il Teramo paghi altre incertezze: al 7’ esce in qualche modo al limite dell’area per fermare Furlan, mentre all’11 è provvidenziale per fermare un Falletti forse troppo lezioso in piena area di rigore. In mezzo, c’è anche un’occasione potenziale per il Teramo: Diakitè, tra i migliori del primo tempo, apparecchia un bel cross per Bunino, anticipato da Boben in angolo. Con il passare dei minuti il Diavolo ritrova equilibrio e consapevolezza, preferendo attaccare centralmente la Ternana e giocando spesso sulla linea del fuorigioco. Al 22’ Santoro invita Mungo in profondità, con pallone lungo ma non di troppo. Al 31’ l’occasione migliore per il Teramo: Tentardini crossa verso Bunino che di testa, tutto solo, spedisce a lato. L’episodio fa svegliare la Ternana: Vantaggiato gira di testa un cross di Defendi al 33’ con palla che finisce fuori di pochissimo. La prima frazione si chiude comunque con un’occasione per Bunino servito dalle retrovie, ma Kontek ci mette il piede.

La Ternana sembra iniziare di personalità la ripresa e dopo 5’ Soprano ferma con un braccio un cross di Palumbo. L’arbitro non ha dubbi vedendo il movimento del difensore del Teramo che viene anche ammonito. Dal dischetto Falletti trasforma e raggiunge Partipilo a quota sette reti in stagione. Vantaggiato poco dopo in rovesciata prova la via del tris, con Lewandowski pronto. La gara del Teramo si chiude idealmente con l’occasione che capita dalle parti di Mungo al 15’: Paci fa entrare in campo Bombagi per Costa Ferreira, l’ex Pordenone entra in qualche modo nell’azione che porta Mungo al tiro ma Iannarilli si oppone chiudendo lo specchio al giocatore del Teramo. Al 20’ la Ternana va vicina al terzo gol con Damian che chiama alla respinta Lewandowski, Falletti raccoglie ma spara fuori. Al 26’ Partipilo non arriva a raccogliere sul secondo palo un cross. Tris dei padroni di casa è al 29’: il Teramo si allunga, la Ternana riparte velocemente.

Falletti chiama al tiro Damian e questa volta sulla ribattuta di Lewandowski ci pensa Torromino a chiudere la contesa. Il Teramo incappa nel secondo stop in campionato e dovrà adesso rinunciare ad Ilari, ammonito e già in diffida per la gara di domenica prossima a Francavilla Fontana contro la Virtus.

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli 6,5; Defendi 6,5, Boben 6,5, Kontek 6,5, Mammarella 6; Proietti 6 (31’st Salzano sv), Palumbo 6,5 (10’st Damian 6,5); Partipilo 7, Falletti 7,5 (31’st Paghera sv), Furlan 6 (24’st Torromino 6,5); Vantaggiato 6,5 (24’st Raicevic 6). A disp.: Vitali, Russo, Suagher, Onesti, Peralta, Laverone, Diakite M.. All.: Lucarelli.
Teramo (4-2-3-1): Lewandowski 6,5; Diakite S. 6, Soprano 5,5, Piacentini 5,5, Tentardini 6; Arrigoni 5, Santoro 5,5; Ilari 5,5 (26’st Cappa 5,5), Mungo 6 (34’st Di Francesco sv), Costa Ferreira 5 (10’st Bombagi 5); Bunino 5,5 (26’st Pinzauti 5,5). A disp.: Valentini, Trasciani, Cappa, Celentano, Birligea, Di Matteo, Viero, Iotti, Gerbi. All.: Paci.
Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore (Laudato e Centrone), 6.
Reti: 6’pt Partipilo; 6’st rig. Falletti; 29’st Torromino.
Note: ammoniti Palumbo, Falletti, Ilari, Costa Ferreira, Soprano, Bunino; recupero 3’ nel st.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.