Serie C, basta il piccolo trotto al Teramo per battere il Rende: 3-0

Massimo risultato con il minimo sforzo. Basta poco infatti al Teramo per battere un Rende in difficoltà di formazione (tra squalificati ed infortunati), oltre che di classifica.

I biancorossi tornano a vincere al Bonolis dopo il ko contro la Cavese. A sbloccare poco dopo il quarto d’ora ci pensa Cancellotti, che gira in area dagli sviluppi di un calcio d’angolo il vantaggio del Teramo ed il suo secondo centro stagionale.

I biancorossi poi tornano in modalità gestione, così come ad inizio gara, ed il Rende si fa pericoloso con Nossa (alto da due passi) e soprattutto con la traversa colpita di testa da Collocolo prima di rientrare negli spogliatoi.

La formazione di Tedino chiude la partita nel giro di cinque minuti della ripresa: prima Ilari spreca sparando da solo addosso a Savelloni. Poi, al 13’, il Teramo capitalizza una bella azione con un tocco sotto di Magnaghi per il 2-0. Al 18’ arrivano i titoli di coda con la doppietta dell’ex Pordenone (settimo centro), concretizzando anche in questo caso una bella manovra su cui ancora una volta è importante Santoro.

La gara si chiude praticamente qui, con il Teramo che adesso dovrà provare a ripetersi domenica prossima in casa della Viterbese.

TERAMO – RENDE 3 – 0

Teramo (4-3-1-2): Tomei; Cancellotti, Cristini, Soprano, Tentardini (35’st Florio); Santoro (35’st Viero), Arrigoni, Ilari; Costa Ferreira (27’st Mungo); Magnaghi (25’st Birligea), Bombagi (35’st Minelli). A disp.: Valentini, Lewandowski, Iotti, Cappa, Piacentini. All.: Tedino.

Rende (4-3-2-1): Savelloni; Origlio, Nossa, Ampollini, Bruno (35’st Garritano); Giannotti, Vitofrancesco, Collocolo; Ndiaye (21’st Navas), Coly (12’st Negri); Godano. A disp.: Palermo, Borsellini, Germinio, Fornito. All.: Rigoli.

Arbitro: Giordano di Novara.

Reti: 17’pt Cancellotti; 13’st e 18’st Magnaghi.

Note: spettatori 2141; ammoniti Bombagi, Bruno, Navas; recupero 4’ nel st. 

Foto Teramo Calcio