-- HEADER MASTHEAD DESK 2 --
-- HEADER MASTHEAD MOB 1 --

Primo arrivo in casa Pallavolo Teatina: Alessia Corradetti

PUBBLICATO IN:
- SIDEBAR 1 -
Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 7 Luglio 2021 @ 15:44

Schiacciatrice, classe 2001, è reduce da un’ottima stagione di debutto in B1 con la maglia di Cisterna: «Conosco già il nuovo allenatore e ho affrontato la Teatina da avversaria. Il mio obiettivo è crescere in ogni aspetto del gioco»

Nocciano.
Primo tassello nel roster 2021/2022 della Pallavolo Teatina ed è subito un volto nuovo: la società neroverde annuncia infatti l’acquisizione delle prestazioni della schiacciatrice Alessia Corradetti.

Romana, vent’anni, ha attraversato la trafila delle giovanili nel Volley Friends Roma, a partire dall’Under 14, vincendo vari titoli a livello provinciale e regionale. Nella stagione 2019/2020 c’è stato il passaggio alla C88 Cisterna di Latina, con la vittoria del campionato di B2 e il debutto, lo scorso anno, in B1. La squadra laziale ha soffiato proprio alla Pallavolo Teatina la qualificazione all’ultimo posto disponibile per i playoff e le prestazioni di Alessia, nel doppio confronto, furono decisive per permettere alla sua squadra di centrare l’obiettivo:

«A dir la verità, nella gara giocata a Cisterna, e da noi vinta 3-2, andai in grande difficoltà, in alcuni momenti non sapevo davvero cosa fare, perché le nostre avversarie furono bravissime e difesero alla grande. Nella partita in Abruzzo, invece, prendemmo le giuste contromisure, vincendo 3-0, e in quell’occasione feci una buona prestazione. La Pallavolo Teatina mi fece comunque un’ottima impressione e mi colpì molto anche il palazzetto, molto bello. E sono felice di poter giocare lì la mia prossima stagione».

Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta della Pallavolo Teatina?

«Devo dire che ha inciso il fatto che già conosco il nuovo allenatore della Teatina. Due anni fa ho partecipato a un torneo in Crozia, il Global Challenge 2019, vincendo la finale con la mia squadra e il premio individuale come MPV. In quel torneo, il mio allenatore era appunto Cristian Piazzese. Oltre a questo, volevo fare la mia prima esperienza fuori e l’Abruzzo era la meta più vicina. Non so quali altre giocatrici arriveranno in squadra né quali siano gli obiettivi stagionali della società, ma a livello individuale posso dire che voglio migliorare in tutti gli aspetti, soprattutto in ricezione, il fondamentale sul quale sento di dover lavorare di più. Ma in generale, il mio obiettivo è diventare una giocatrice più completa e crescere, in tutte le fasi del gioco».

-- ALTRE NEWS --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -

Notizie Correlate

-- AD 1 --