Pescara Calcio: esonerato Legrottaglie

Pescara. È terminata l’avventura di Nicola Legrottaglie sulla panchina del Pescara.

Al 43enne tecnico di Gioia del Colle, che paga la sconfitta di Cremona, ma più in generale un ruolino di marcia deludente nel campionato di serie B, con 13 punti in altrettante gare, è stato comunicato l’esonero.

Legrottaglie era subentrato a Luciano Zauri il 20 gennaio scorso e proprio Zauri potrebbe essere richiamato al suo posto. In lizza per la panchina, da favorito, anche  Andrea Sottil.

La squadra in mattinata si sta sottoponendo ai tamponi previsti dal protocollo sanitario anti-Covid. Nel pomeriggio dovrebbe comunque essere Bruno Nobili a dirigere l’allenamento al DelfinoTrainingCenter.

“Legrottaglie non è più l’allenatore del Pescara. Mi dispiace perché quando si prende una decisione di questo tipo è sempre una sconfitta. Era necessario però farlo perché dobbiamo avere delle certezze e quelle certezze ci devono far andare in campo con la consapevolezza che i giocatori devono avere per cercare portare a casa i punti che ci occorrono per la salvezza. L’esonero era un pensiero che avevo maturato già da qualche giorno con i direttori Bocchetti e Repetto perché avevamo visto che c’era qualcosa che non andava e quindi non è stato un risultato a farci decidere di cambiare, ma una serie di cose”. Queste le parole a caldo del presidente del club biancazzurro, Daniele Sebastiani.