Pallamano, Lions Teramo vincente contro Mascalucia (24-19)

La Lions Teramo torna a fare festa dinanzi al suo pubblico. Sul parquet dell’impianto amico del “Pala San Nicolò” i biancorossi piegano la resistenza del Darwin Tech Mascalucia e guadagnano due punti molto importanti in chiave futura.

La squadra di Marcello Fonti adesso è al secondo posto a quota 4, a braccetto con Teamnetwork Albatro e Alcamo, a -2 dalla capolista a punteggio pieno CUS Palermo. Contro il Mascalucia la Lions si impone 24-19 al termine di un match tirato ma che ha visto i teramani sempre avanti nel punteggio, dal primo all’ultimo minuto. Per quanto riguarda i singoli, bisogna rimarcare la prestazione del giocatore aprutino Alessio Collevecchio, il migliore in campo dei suoi: l’estremo difensore con diversi interventi decisivi ha sbarrato più volte la strada ai giocatori siciliani.

Un encomio particolare va anche al giovanissimo Federico De Ruvo, top scorer con 6 reti al pari di Alessandro De Angelis.

LIONS TERAMO-DARWIN TECH MASCALUCIA 24-19 (10-7)

LIONS TERAMO: Bellia, Camaioni 1, Collevecchio, T.De Angelis 3, A.De Angelis 6, M.De Angelis, De Ruvo 6, Di Giuseppe, P.Di Marcello, A.Di Marcello 5, Forlini, Novelli, Toppi 3. All: Fonti.
DARWIN TECH MASCALUCIA: Bonanno, Cantone, Cardullo 2, A.Consoli, D.Consoli 5, Coppola, Costanzo 3, Cristaudo, Pappalardo 4, Stramondo, Villani, Xhetani 3, Mineo 2. All: Cardaci.

Risultati terzo turno: Noci-CUS Palermo 31-36, Lions Teramo-Darwin Tech Mascalucia 24-19, Benevento-Teamnetwork Albatro 22-33, Alcamo-Putignano 21-18.

Classifica: CUS Palermo 6 punti; Teamnetwork Albatro, Lions Teramo e Alcamo 4; Darwin Tech Mascalucia, Noci e Benevento 2; Putignano 0.

Under 19 in Serie B.
Oltre al successo ottenuto dalla prima squadra, nel week-end è arrivata anche l’affermazione della formazione Under 19 che partecipa al campionato di Serie B. I giovani leoni si sono aggiudicati il derby casalingo con la NHC Teramo: 26-19. Tra i protagonisti assoluti del match ci sono stati Alessandro De Angelis, Giulio Forlini e Matteo De Angelis. Al cospetto di avversari anagraficamente più esperti e navigati, i ragazzi allenati da Nicole Pastor hanno offerto una prova di squadra superlativa, dimostrando di avere le qualità tecniche adatte perdisputare un torneo di alto livello.