Open Lazzaroni: Grymalska vince il tabellone femminile, in campo maschile è il turno dei big

Ultimo Aggiornamento: martedì, 22 Giugno 2021 @ 18:25

Tra i più attesi anche Giacalone che scrisse a Djiokovic durante la pandemia

Chieti. A febbraio, al rientro agonistico dopo la maternità, Anastasia Grymalska, 31enne già n. 213 del ranking mondiale, ucraina di nascita ma pescarese di adozione, aveva prevalso sulla concittadina Alessia Camplone dopo tre tiratissimi set. A Chieti, nella finale femminile dell’Open Lazzaroni di tennis (10mila euro di montepremi), che si è giocata al Circolo tennis di Piana Vincolato, non c’è stata storia. Il 6-1 6-1 a favore della neo mamma di Edoardo, uno splendido bimbo di 9 mesi, significa non solo che la “Gryma” è tornata ma che è ormai pronta per palcoscenici sempre più importanti.

Nel torneo maschile, entrati in scena i giocatori di seconda categoria, scaldano i motori anche i big. Tra questi il siciliano Omar Giacalone, oggi n. 666 al mondo ma nel 2015 arrivato fino al numero 327 delle classifiche ATP.

Il 29enne di Marsala, capace di imporsi nel dicembre scorso nell’ITF di Monastir, nei mesi scorsi, caratterizzati dal perdurare della pandemia, aveva persino indirizzato una lettera aperta al numero uno al mondo Novak Djokovic, facendosi portavoce della preoccupazione di tutti quei giocatori, costretti a cimentarsi nel limbo dei tornei Futures, che, a causa del coronavirus, avevano, di fatto, dovuto interrompere, per molto tempo, la loro attività agonistica senza la possibilità di accedere a provvidenze di alcun genere.

Reduce dai fasti di Genova è invece il rosetano 26enne Giorgio Ricca che, in coppia con l’elvetico Bertola si è imposto nel torneo di doppio dell’ITF del Park tennis Club.

Ricca, ora 722 al mondo, a Chieti, proverà a riassaporare Il gusto della vittoria anche in singolare ma l’exploit potrebbe arrivare anche da altri tennisti abruzzesi. Su tutti l’avezzanese 26enne Gianluca Di Nicola, impegnato ad inizio settimana anche nell’ITF di Bergamo dove ha provato a qualificarsi per il tabellone principale ma è stato superato in due set 62/76 proprio dall’elvetico Bertola. In serata (oggi), a Piana Vincolato Di Nicola ha affrontato da favorito il siciliano Cataldi. Domani sarà il turno di Ricca che attende il vincente del match tra Pecci e Del Carmine. Il presidente del Tennis Chieti Ennio Marianetti, al di là della defezione dell’italo-argentino Bahamonde, è convinto che i turni conclusivi regaleranno match di grande spettacolo. Difficile pronosticare i nomi dei finalisti che animeranno la mattina di sabato 26. Di sicuro i 2.1 Maccari, Mazza, Giacalone e Tomasetto, avendo il vantaggio di scendere in campo a livello di quarti di finale, potranno giocarsi al meglio le loro chances.