Il podismo abruzzese Uisp riparte con la modalità Crono Test Individuale

L’Aquila. Si comincia finalmente a vedere la luce in seno al settore di attività Atletica Uisp Abruzzo e Molise: il consiglio direttivo ha emanato da pochissimi giorni le linee guida per quel che concerne il Crono Test Individuale che prende spunto dai test di allenamento certificati FIDAL con l’obiettivo di rendere più snella, stimolante ed inclusiva l’attività individuale delle associazioni nel rispetto delle norme di distanziamento sociale anti Covid-19.

Con queste linee guida, recepite anche dal settore nazionale Uisp, si possono ricreare le basi per una graduale e reale ripresa delle attività, allo scopo di salvaguardare la salute psicofisica dei runners, oltre ad adottare comportamenti di buon senso connessi a contrastare il rischio di diffusione del Covid-19.

“L’obiettivo primario non è tanto quello del raggiungimento della performance ma questo format è stato appositamente studiato perché ha una predominante componente sociale. Abbiamo profuso tutti gli sforzi possibili per trovare l’equilibrio giusto tra sicurezza e fruibilità. Adesso sappiamo di poter ripartire nel rispetto delle regole e nella piena tutela dei nostri tesserati delle misure di contenimento del contagio” spiega Alberico Di Cecco, coordinatore regionale del podismo per conto della Uisp settore di attività Abruzzo e Molise.

Tra i punti salienti del documento sono indicati:

– lo svolgimento dell’attività nella modalità a cronometro, ossia con partenze individuali ogni 10 secondi

– uno sbarramento iniziale dei partecipanti fino a 150 (che potrebbe essere raddoppiato in caso di decrescita del contagio)

– le precauzioni igieniche-personali da seguire con l’utilizzo obbligatorio della mascherina e la misurazione della temperatura corporea

– la priorità alla partecipazione agli atleti che utilizzano correttamente l’app Immuni

– la delimitazione di alcune aree specifiche per gli atleti, i giudici, gli addetti ai lavori e operatori media