Il Pescara chiamato a vincere a Reggio per scappare dalla seconda crisi

Antivigilia di campionato per il Pescara che lunedì sera, alle ore 18, è atteso a Reggio Emilia per riscattare il ko di Chiavari e il successivo pareggio senza reti con il Cosenza.

Un punto in due gare che hanno lasciato i biancazzurri al terz’ultimo posto, ma con Vurtus Entella e Ascoli ora ad un passo. Per questo diventa fondamentale far bene al “Mapei Stadium” contro la Reggiana per non ripiombare nella crisi subita nella prima fase marcata Oddo.

Per la sfida contro i granata emiliani, Breda ancora una volta dovrà fare i conti con diversi indisponibili. Oltre ai lungodegenti, sono fuori causa Bocchetti e Capone infortunati, e Maistro per squalifica. In difesa tornerà dal primo minuto Balzano nel trio di centrali completato da Guth e Jaroszynski che dovrebbe essere preferito a Scognamiglio.

Sulla fascia sinistra agirà Nzita. A destra conferma per Bellanova. A centrocampo ci saranno Memushaj, Valdifiori e Busellato. In attacco Galano e Ceter