Futura Volley Teramo perde e fallisce il sorpasso: a Pratola un pesante 3-0

La dodicesima giornata di Serie C ha un sapore amarissimo per la LG Impianti Futura Volley Teramo, che non riesce ad espugnare la tana della Gran Sasso Telecomunicazioni. 3-0 in favore delle pratolane, che consolidano il proprio secondo posto e mischiano ulteriormente le carte nella griglia playoff, con Teramo ora risucchiata nel gruppone. Molta confusione e poca incisività per le biancorosse, mai padrone del punteggio fino a metà del terzo set, prima dell’ultima sfuriata delle avversarie. Male in ricezione, meno decise sotto rete e il sabato sera diventa un incubo da cui risvegliarsi al più presto.

Avvio a ritmi altissimi con scambi ben giocati da ambo i lati, Pratola va sul 5-2, ma la parità arriva subito con un buon break (0-3). Locali avanti ancora sul 10-6, ma Teramo ripristina l’equilibrio con anche un ace di capitan Furlan. Santomaggio batte fortissimo e piega la fase difensiva biancorossa, 15-13 per le biancazzurre immediatamente recuperato col colpo fuori di Erica Delle Luche. La squadra peligna rimette la testa avanti con Russo prima di cambiare definitivamente marcia: 20-16 al time out numero 2. In mezzo al monologo di casa, c’è spazio solo per il diciassettesimo punto ospite con Perna, poi Cavalieri e Lucia Maria Di Bacco mettono a referto il 25-17 che dà l’1-0 alla Gran Sasso Telecomunicazioni.

Santomaggio dà la carica alla seconda della classe all’inizio del secondo set, ma 2 punti di Imprescia tengono la LG Impianti a ridosso (4-3). Risultato ad elastico: Pratola sul 6-3, pari Teramo grazie a Volpi ed Imprescia e poi nuova fuga casalinga sul 10-7. Mazzagatti mette a referto due punti, ma al time out la squadra di Emilio Di Bacco è già sul 14-9. Mister Arrizza inserisce Anna Scarpone, che dà il là ad un’altra rimonta prima servendo il vincente di Furlan e poi con un ace, altro stop tecnico con la Futura a -2. Il rientro in campo è segnato dal nuovo scatto peligno con Lucia Maria Di Bacco, che strappa il +4 schiacciando sul muro-fuori di Furlan (21-17). Il colpo a rete di Ciccone dà il raddoppio al team casalingo con il 25-18.
Angelini per il vantaggio delle aprutine, poi Pratola stacca 3-1 in avvio di terza frazione. Controsorpasso Teramo grazie al piazzato di Perna, reso vano dal 5-5 di Lucia Maria Di Bacco. Parità che persiste anche dopo alcuni punti di Mazzagatti, poi si viaggia a braccetto fino all’11-11. La solita Di Bacco mette in fuga la Gran Sasso, Letizia Scarpone firma il -1 in diagonale (16-15) e poi arriva il pari col il colpo a rete di Santomaggio. Come nei precedenti due set, la Futura si spegne al momento di affondare in modo deciso, con Pratola che ne approfitta e archivia il 3-0 col 25-19.

Dopo 3 vittorie consecutive, la squadra di Mario Arrizza cade col passivo più pesante e con una prestazione da rivedere. Ora due partite in casa, l’ultima di andata e la prima di ritorno, contro Montesilvano e Vasto. Sabato, alle 21, al Pala San Gabriele arriva la formazione pescarese, un match da vincere per non perdere ulteriormente contatto dalla parte più alta della classifica.

Gran Sasso Telecomunicazioni – LG Impianti Futura Volley Teramo 3-0 (25-17; 25-18; 25-19)
Gran Sasso Telecomunicazioni: Cavalieri (C), Celsa, Dalle Luche Carola, Dalle Luche Erica, Di Bacco Lucia, Di Bacco Sara, Di Gregorio, Di Renzo, Iannamorelli, Mariani, Presutti, Russo, Santomaggio, Zambon. All. Emilio Di Bacco
LG Impianti Futura Volley Teramo: Angelini, Ciccone, Furlan (C), Gialloreto, Imprescia, Marcucci, Mazzagatti, Paganico, Perna, Scarpone Letizia, Scarpone Anna, Volpi. All. Mario Arrizza
I Arbitro: Marzio Camiscia
II Arbitro: Dario Di Florio