Circolo Tennis Mosciano conquista la Serie C femminile

rhdr

Mosciano. Un altro titolo in serie C, il massimo campionato regionale, è arrivato in casa del Circolo Tennis Mosciano. Dopo i fasti del settore maschile, per due anni in A2 (unica squadra del teramano ad averla raggiunta), è da qualche anno il team femminile a viaggiare stabilmente al vertice e domenica è arrivato il secondo titolo in rosa a suggello di un ciclo di ben cinque anni di finali consecutive.

Un successo che vale anche e soprattutto l’accesso allo spareggio nazionale per la Serie B2 con andata e ritorno il 27 giugno e l’11 luglio, nel quale le ragazze capitanate dal maestro nazionale Marco Petrini daranno tutto per cogliere il reale obiettivo per il quale è stata costruita la squadra.

A rafforzare un organico giovanissimo ma competitivo è arrivata, infatti, la 2.4 Lisa Vallone, ventottenne dalle note capacità tennistiche, che prima di domenica aveva lasciato solo le briciole alle avversarie.

Tale innesto ha peraltro sopperito all’assenza della diciassettenne n. 1 Andrea Maria Artimedi, classificata 2.3, rientrata solo in semifinale e finale dopo un lungo stop.

Le atlete del CT Mosciano si sono aggiudicate per 3-0 (doppio non disputato a risultato acquisito) la finale, in trasferta a Pescara, contro l’Accademia Tennis D’Amore, mostrando sempre lucidità e carattere anche nei momenti meno brillanti.

Nell’incontro tra le numero 1 delle squadre in ordine di classifica, Andrea Artimedi opposta a Agnese Dolceamore, prendeva subito il largo e chiudeva in sicurezza il 1° set con un secco 6-0, mentre nel secondo la condizione ancora da affinare la frenava un po’ ma, restando costantemente in vantaggio, riusciva a chiudere 6-3, siglando un successo rassicurante dopo mesi di convalescenza.

Sull’altro campo le numero 2 inscenavano una durissima e avvincente  battaglia. La romana Deborah Cruciani, su una superficie in terra battuta  velocissima, cercava di travolgere Lisa Vallone forte di un dritto ed un  servizio esplosivi, ma l’atleta teatina non mollava di un centimetro vincendo il 1° set 6-3. Nel secondo partiva fortissimo la Cruciani portandosi sul 3-0 ma Lisa Vallone, con orgoglio, recuperava passo dopo passo lo svantaggio fino a chiudere a suo favore con un altro 6-4.

Sul 2-0 il peso del punto decisivo per il titolo era tutto sulla ventenne 2.6 Anna Lanciaprima, in campo contro l’esperta Alessia Ranelli, sempre vincente nei precedenti match. Il braccio di Anna Lanciaprima, però, non tremava e con pazienza piegava la resistenza della regolarissima avversaria chiudendo 6-2 6-3.

Un titolo annunciato ma reso un po’ più complicato dai tempi incerti di recupero fisico di Andrea Artimedi, la cui indisponibilità ha dato, però, l’opportunità, nei tre turni del girone, alla diciottenne Maria Vittoria Trignani di dare un contributo importante vincendo due incontri su tre.

La dirigenza del circolo, con a capo il presidente Emiliano Macrini, ha accolto il successo con grande soddisfazione vedendo ripagato il costante impegno profuso nel sostenere i propri atleti. Nel tentativo di scalata verso la B2, il Ct Mosciano attende ora il sorteggio del 15 giugno a Roma, che designerà il nome dell’avversaria nello spareggio.

Dettaglio finale Serie C Femminile: Ct Mosciano – Accademia Tennis D’Amore 3-0. Singolari: Andrea Maria Artimedi b. Agnese Dolceamore 6-0 6-3; Lisa Vallone b. Deborah Cruciani 6-4 6-4; Anna Lanciaprima b. Alessia Ranelli 6-2 6-3.