Calcio, Pescara e Teramo torneranno in campo per finire la stagione

Il consiglio federale della Figc ha stabilito che, oltre alla Serie A, anche Serie B e Serie C torneranno in campo nelle prossime settimane per finire i rispettivi campionati.

La Figc ha fissato al 20 agosto il termine per concludere tutte le stagioni calcistiche, mentre il campionato 2020/2021 partirà al 1 settembre. Le ripartenze dei campionati verranno stabilite in un incontro del prossimo 28 maggio tra i vertici del calcio ed il ministro dello sport Spadafora. In quell’occasione per la Serie C però si potrebbe procedere alla sola disputa di playoff e playout.

Se la curva epidemiologica dovesse peggiorare, si andrà direttamente per il piano B, ovvero la disputa di playoff e playout. Nel caso peggiore di una interruzione necessaria, si provvederà a prendere in considerazione le classifiche “anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tangano conto della organizzazione in gironi elo del diverso numero di gare disputate dai Club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni”, si legge nella nota della Figc.

La finestra di calciomercato sarà aperta dal primo giugno al 31 agosto. Il termine perentorio per le iscrizioni al prossimo campionato verrà fissato nella seconda metà di agosto e comunque dopo la fine dei campionati. Per quanto riguarda l’impianto delle garanzie fideiussorie, per la Lega B è stato confermato l’importo di 800 mila euro e per la Serie C l’importo di 350 mila euro.

Pescara e Teramo, dunque, dovranno prepararsi a tornare in campo nelle prossime settimane.