Serie C, Teramo e Samb si accontentano del punto (0-0)

In uno stadio Bonolis con una buona cornice di pubblico (oltre tremila tifosi), il Teramo non riesce a conquistare la prima vittoria della stagione contro la Sambenedettese, ma si prende il primo punto dopo la sconfitta all’esordio di Bolzano (0-0).

Il Teramo parte subito bene, ma Bove è provvidenziale a fermare sulla linea di porta un colpo di testa di Caidi che sarebbe andato in rete. Un minuto dopo, al 4’, Zaffagnini si immola su un tiro di Di Renzo, ben innescato da Ranieri. Al quarto d’ora è ancora Teramo con Spighi che dalla distanza non trova di un soffio la porta.

La Sambenedettese si fa vedere solo in occasione di una ripartenza (propiziata dal Teramo), con Russotto che va al tiro davanti a Lewandowski sprecando a lato. Proietti sarà poi costretto a lasciare il campo anzitempo per un problema muscolare, con De Grazia che ne prende il posto.

Nella ripresa le emozioni saranno molto scarse. I rossoblù protestano per un contatto in area tra Bove e Caidi, su cui il direttore di gara lascia proseguire. Nel finale il Teramo ha una buona occasione con Di Renzo, ma l’attaccante non ha un felice controllo e non trova aiuto in Barbuti.

Mercoledì si torna già in campo, con il Teramo che sarà di scena in trasferta contro l’Imolese.

TERAMO – SAMBENEDETTESE 0 – 0

Teramo: Lewandowski 6; Fiordaliso 6, Caidi 6, Speranza 6,5, Mastrilli 6,5; Spighi 6, Ranieri 5,5, Proietti 6 (29’pt De Grazia 5,5); Bacio Terracino 6, Piccioni 5 (21’st Barbuti 5,5), Di Renzo 5. A disp.: Pacini, Vitale, Zenoni, Zecca, Cappa, Persia, Altobelli, Mantini, Piacentini, Ventola. All.: Zichella.

Sambenedettese: Sala 6; Zaffagnini 6,5, Miceli 6, Di Pasquale 6; Rapisarda 6,5, Gelonese 5,5, Bove 5,5 (45’st Kernezo sv), Signori 5 (1’st Ilari 5,5), Gemignani 5; Russotto 6 (15’st Di Massimo 5,5), Stanco 5 (15’st Calderini 6). A disp.: Pegorin, Rinaldi, Biondi, Demofonti, Rocchi, Islamaj, Minnozzi, Cecchini. All.: Magi. 

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina, 6.

Note: spettatori 3023; ammoniti Fiordaliso, Zaffagnini, Di Massimo; recuperi 2’ e 3’.