Serie C, punto di sostanza per il Teramo in casa del Renate (0-0)

Ultimo Aggiornamento: domenica, 31 Marzo 2019 @ 20:12

Il Teramo dà continuità al successo in trasferta contro la Giana Erminio. A Meda contro il Renate finisce 0-0 ed è un punto prezioso in ottica salvezza per i biancorossi che salgono così a quota 38 punti.

Il Teramo è ancora in versione 3511, con Proietti che stringe i denti dopo la leggera distorsione al ginocchio destro e scende in campo in cabina di regia. Sparacello è preferito ad Infantino, che tornerà però in campo dopo il forfait di Gorgonzola nel corso della ripresa.

Il primo tempo è da sbadigli. Le due squadre stanno più attente a non farsi male che ad affondare. Il Renate dovrebbe fare qualcosa in più considerata la classifica peggiore rispetto al Teramo, ma solo Rossetti nel finale impegna Pacini.

La ripresa offre qualcosa in più ai presenti. Al 18’ il Teramo sale su azione manovrata, Sparacello lascia a Proietti che da buona posizione però non trova lo specchio della porta. Un minuto più tardi è Caidi ad andare vicino al gol con Cincilla che però si fa trovare pronto.

Il Renate risponde prima della mezz’ora, prima con una conclusione dalla distanza di Venitucci che Pacini alza in angolo. Poi Pavan gira il successivo calcio d’angolo verso la porta, ma l’estremo biancorosso non si fa sorprendere. Maurizi prova a cambiare qualcosa mandando in campo Persia, Giorgi e Armeno al posto di Spinozzi, Spighi e De Grazia. Nel finale il Renate prova a premere di più rispetto ai biancorossi, ma di occasioni concrete non ce ne saranno.

E’ invece molto concreto il punto che il Teramo si porta a casa per dare continuità alla propria risalita. Domenica prossima dopo due trasferte consecutive, si tornerà a giocare al Bonolis. Non ci sarà De Grazia che era diffidato e a Meda ammonito.

 

RENATE – TERAMO 0 – 0

Renate: Cincilla; Anghileri (35’st Gomez), Teso, Priòla, Vannucci; Quaini (8’st Simonetti), Pavan, Rossetti; Venitucci; Spagnoli, Pattarello (23’st Piscopo). A disp.: Vinci, Caverzasi, Saporetti, Rada, Caccin, Finocchio, Li Gotti, Guglielmotti, Vassallo. All.: Diana. 

Teramo: Pacini; Polak, Caidi, Fiordaliso; Ventola, Spighi (35’st Persia), Proietti, Spinozzi (35’st Armeno), Celli; De Grazia (35’st Giorgi); Sparacello (18’st Infantino). A disp.: Lewandowski, D’Aniello, Celentano, Zecca, Barbuti, Altobelli, Piacentini. All.: Maurizi. 

Arbitro: Petrella di Viterbo.

Note: ammoniti Teso, Ventola, Polak, De Grazia; allontanato Diana per proteste; recupero 4’ nel st