-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Carpi – Pescara: il Delfino va in bianco nel giorno di Pasquetta

Ultimo Aggiornamento: martedì, 23 Aprile 2019 @ 8:56

Carpi (4-4-1-1): Piscitelli, Pachonik, Sabbione, Poli, Pezzi; Rolando (70′ Piscitella), Coulibaly, Pasciuti, Marsura (83′ Vano); Crociata; Cissè (61′ Arrighini). A disp.: Serraiocco, Suagher, Marcjanik, Buongiorno, Vitale, Romairone, Saric, Wilmots, Kresic. All.: Castori

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo; Ciofani (83′ Balzano), Perrotta, Bettella, Del Grosso; Memushaj, Brugman, Crecco; Sottil, Antonucci (59′ Bellini); Mancuso (71′ Capone). A disp.: Kastrati, Elizalde, Pinto, Marras, Farelli, Borrelli, Marafini, Camilleri, Pavone. All.: Pillon

Ammoniti: Mancuso, Brugman, Poli, Sottil, Sabbione

Finisce zero a zero nel posticipo di Pasquetta tra Pescara e Carpi. Partenza sprint dei padroni di casa che collezionano tre occasioni nel giro di cinque minuti. Al 6′ Rolando si presenta a tu per tu con Fiorillo, ma si allunga il pallone e Fiorillo si trova avvantaggiato nel salvare in uscita. Tre minuti più tardi Cissè sfrutta un rimpallo in area ma calcia a lato da buona posizione. All’11’ Marsura mette pressione a Perrotta, gli ruba la  palla e calcia in porta, ma Fiorillo salva  ancora in corner. L’occasione più ghiotta capita al 24′ sempre a Marsura, che da due passi, dopo un bel cross di Rolando, non riesce ad insaccare e chiama ancora una volta Fiorillo al miracolo. I biancazzurri si fanno vedere solo al 29′ quando Sottil entra in area e calcia a rete, Piscitelli para di piede con un brivido.

Il secondo tempo con un’altra occasione del Carpi. Crociata punta la porta palla al piede, dribbla elegantemente Bettella e si presenta davanti a Fiorillo, ma il suo tiro a botta sicura termina di poco a lato. Castori toglie uno spento Cissè e inserisce Arrighini, ma l’attaccante ex Cittadella per poco non combina la frittata al 64′ quando devia il pallone verso la sua porta sugli sviluppi di un corner a favore del Pescara: Piscitell iè miracoloso sulla linea. La luce del Carpi si spegne piano piano e il Pescara prende campo. All’83’ gli abruzzesi sfiorano anche il gol del vantaggio con Sottil che coglie la traversa ma Piscitelli aveva parato ancora una volta.

Il Carpi è sempre più condannato alla retrocessione, mentre il Pescara continua, con fatica, la lotta play-off.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,935FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate