Il Pescara a Brescia, Pillon vuole più attenzione

Pescara. Conto alla rovescia per la partenza del Pescara alla volta di Brescia, dove sabato i biancazzurri di Pillon scenderanno in campo contro le rondinelle per la terza giornata di campionato.

Il tecnico adriatico non ha nascosto le difficoltà della sfida al Rigamonti: “Per quanto riguarda il Brescia, quella lombarda è una squadra che meritava di più, rispetto a quanto raccolto nelle prime gare. Noi invece dobbiamo cercare di essere ordinati e attenti, soprattutto nelle linee di passaggio. Secondo me sarà una gran bella e divertente partita”.

Pillon avrebbe voluto evitare la pausa: “Sinceramente non avrei fatto la sosta perché avrei voluto continuare con il ritmo di avvio. Fermarsi è sempre un’incognita. Sul campionato a 19 squadre dico che sarà ancora più difficile e i punti saranno anche più pesanti, visto che la forbice dei play off e play out sarà ancora più stretta. Sarà un torneo difficile per tutti, ma l’aspetto che mi piace di più di questa squadra è che non molla mai, fino alla fine”.

Tornando alla gara, il tecnico ha parlato di quella che potrebbe essere la squadra da mandare in campo: “Balzano non sarà della partita visto l’infortunio, ma in ottica campionato sarà un’arma in più. Devo valutare Crecco e Capone. Quest’ultimo si è fatto male ieri in allenamento. Per quanto riguarda la formazione ho ancora due giorni per pensare. L’importante è che tutti abbiano la mentalità della partita. Campagnaro sarà della partita, lui sa leggere prima l’azione. Il dubbio è a centrocampo, tra Machin e Melegoni. Quando scelgo la formazione vuol dire che sono assolutamente convinto dell’undici titolare. Per me hanno tutti le stesse possibilità di giocare, se stanno bene”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.