L’Ischia gioca da Teramo, il Diavolo perde faccia e primato

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 12:03

L’Ischia gioca da Teramo, il Diavolo affonda. Al Mazzella la formazione di mister Vivarini dimentica di possedere lo scettro di regina del campionato e al termine di una prestazione pessima incassa la sconfitta più pesante dall’inizio della stagione, un 3-0 che non ha nessun tipo di scusante.

L’approccio alla gara dei biancorossi è da incubo. Al 7′ Caidi stende Cunzi in area. Per l’arbitro è rigore. Dal dischetto Mattera spara sopra la trasversale. Non basta. 11esimo, su un cross dalla sinistra Gregorio di testa per poco non la combina grossa: il suo colpo di testa si stampa sulla traversa. Al 15′ Muro dai venti metri estrae dal cilindro una parabola che si insacca all’angolino di destro. Cinque giri di lancette più tardi Cunzi firma il bis con una sventola dalla distanza. In entrambe le circostanze è decisiva la colpevole complicità di un Serraiocco decisamente in giornata nera. Allo scadere arriva l’episodio che potrebbe cambiare le sorti del match. Bucchi in area viene steso da Mattera, nuovo penalty e cartellino rosso per il difensore campano. Dagli undici metri lo stesso Bucchi appoggia malamente tra le braccia di Mennella. Si arriva all’intervallo sul 2-0. Nella ripresa non cambia molto. Il Teramo non va oltre un legno colpito da Speranza. Sul finire, con i biancorossi in dieci (rosso a Gregorio), giunge addirittura il tris campano segnato dal solito Cunzi con un bel diagonale. 3-0, il Teramo perde il primato. E con esso anche la faccia.

ISCHIA ISOLAVERDE-TERAMO 3-0

MARCATORI: 15’pt Muro, 20’pt Cunzi, 30’st Cunzi

ISCHIA ISOLAVERDE (4-4-2): Mennella; Finizio, Mattera, Impagliazzo (35’st Liccardo), Tito; Armeno, Alfano, De Francesco, Muro (1’st Tricoli); Scalzone (11’st Trofa), Cunzi. A disp: Taglialatela, Florio, Spadafora, Di Maio. All: Porta

TERAMO (4-4-2): Serraiocco; Scipioni, Caidi, Speranza, Gregorio; Petrella (19’st Fiore), Arcuri, Cenciarelli (19’st Sassano), Di Paolantonio; Casolla, Bucchi (25’st Dimas). A disp: Narduzzo, Giannetti, Montecchia, Gaeta. All: Vivarini

ARBITRO: Lorenzo Bertani di Pisa (Di Stefano di Brindisi/Cipressa di Lecce)

NOTE: Ammoniti Impagliazzo, De Francesco, Finizio nell’Ischia; Caidi nel Teramo. Espulso Mattera al 45’pt per fallo da ultimo uomo e Gregorio al 9’st per doppia ammonizione. Rec 0’pt, 3’st. Spettatori 500 circa.

Francesco Graduato