Pescara, il mercato si chiude con l’addio a Bruno e Delli Carri

Ultimo Aggiornamento: martedì, 24 Ottobre 2017 @ 16:05

Pescara. Si è chiuso con l’addio di Alessandro Bruno il Calciomercato del Pescara Calcio.

Il coriaceo centrocampista è stato ceduto, allo scadere della sessione di mercato, al Livorno. Un addio annunciato mesi fa dal presidente Sebastiani per “questioni sentimentali”. Bruno, da tempo, ha una relazione con la figlia del patron biancazzurro, presa di mira al pari del padre dalle contestazioni della tifoseria; così, Sebastiani, fin da fine stazione aveva preso posizione “protezionistica” nei confronti di Bruno, annunciando che sarebbe stato sicuramente ceduto.

Chiuso, invece, con 5 protagonisti l’accordo con la Juve, all’insegna dei giovani. Ferdinando Del Sole, gioiello della Primavera pescarese, è stato acquisito a titolo definitivo dai bianconeri, ma rimarrà a Pescara fino a giugno. Trasferimento a titolo definitivo, fin da subito a Torno, anche per il difensore centrale Filippo Delli Carri, classe 1999. Contestualmente arrivano in riva all’Adriatico, a titolo definitivo, l’attaccante Simone Mancini, classe 1999, e il centrocampista Marco Camilleri, classe 2000, e il centrocampista Franck Kanoute, classe 1998, con un accordo che prevede una rivalsa del 50% sulla futura vendita.

Rimangono pescaresi, infine, Zampano (nonostante le polemiche tra Sebastiani e Giuffredi, procuratore del calciatore), Brugman, Fornasier, Forte e Bovo.