Verso Virtus Lanciano – Ternana, parla Maragliulo

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 4:37

Lanciano. Dopo i tre punti restituiti la Virtus Lanciano affronta con maggiore fiducia le ultime due gare di campionato.

 Dietro l’angolo c’è la gara interna con la Ternana dove mancheranno gli indisponibili Aquilanti e Boldor e Bacinovic, appiedato dal Giudice Sportivo, mentre rientra dalla squalifica Amenta.

 A parlare prima dell’importante match del Biondi è il tecnico Primo Maragliulo: “La speranza era tantissima, però questi tra punti, in questo momento della stagione, ci alzano il morale alle stelle anche se siamo e dobbiamo essere consapevoli che affrontiamo due partite che possono essere fondamentali e difficili nello stesso tempo. La squadra ha tanta fiducia, i ragazzi si sono allenati molto bene, il messaggio che ho fatto passare è che bisogna guardare la realtà e la realtà è che con questi tre punti le possibilità di salvezza sono aumentate, però nello stesso tempo, per far si che queste due gare ci diano la salvezza, sia a livello tecnico e tattico che a livello psicologico bisogna affrontarle nella maniera migliore, altrimenti si sciuperebbe tutto. Mentre prima si dovevano vincere queste due partite e sperare nei risultati degli altri, invece adesso vincendole siamo salvi, questa è la matematica. Rispetto al Livorno della Ternana temo di più la spensieratezza, dato che non ha più obiettivi visto che è salva, quando si gioca con serenità è un grande vantaggio”.

 Sulla sconfitta di Pescara: “A Pescara la situazione negativa è stata generale e questo lo considero come un aspetto positivo perché la squadra ha preso consapevolezza di questa situazione e chiaramente insieme abbiamo parlato e ci siamo detti delle cose per reagire immediatamente, poi indubbiamente questa situazione dei tre punti restituiti ci aiuta. Ringrazio tutti i tifosi che ci hanno seguiti a Pescara che ci hanno incitati dal primo all’ultimo minuto anche quando eravamo in svantaggio”.

 Ed infine l’appello di Maragliulo: “Vorrei che anche dopo Pescara al gente ci stia vicina perché anche con la Ternana è una partita determinante e l’elemento del pubblico, che c’è sempre stato, è importante. Mi auguro che sabato lo stadio sia stracolmo e che la gente ci stia vicina come ha fatto sempre, ma a maggior ragione in questa situazione perché i ragazzi ne hanno assolutamente bisogno”.

Francesco Rapino