-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Lega Pro, poker di pareggi per il Teramo: 0-0 ad Arezzo

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 17:17

Il Teramo non va oltre lo 0-0 ad Arezzo, terzo risultato ad occhiali di fila e quarto pareggio consecutivo. Biancorossi che confermano la sterilità in zona offensiva, mentre in difesa la squadra sembra aver trovato la giusta quadratura.

Vivarini porta in Petrella in panchina come preannunciato nonostante non fosse stato inserito nella lista convocati, ma sorprende con la mossa di Moreo titolare al posto di Forte. Paolucci prende il posto dell’infortunato Cenciarelli come nelle attese. Formazione confermata rispetto alle previsioni per l’Arezzo, avanti di due lunghezze rispetto al Teramo.

L’Arezzo reclama un calcio di rigore per un tocco di mano di Perrotta nei primi minuti, ma l’arbitro lascia proseguire. Al 10′ è Tremolada a provarci con una traiettoria da fuori area a scendere, ma la palla finisce di poco alta sulla traversa. Il Teramo sembra volersi affidare soprattutto alle ripartenze, lasciando il possesso palla ai padroni di casa.

Al 24′ Tonti si improvvisa difensore aggiunto sulla sinistra, lasciando la porta vuota. Tremolada e Mendicino, per fortuna del Teramo, si ostacolano e non ne approfittano. Al 34′ incredibile palla-gol per il Teramo: Amadio serve Le Noci da calcio di punizione e lo schema porta Madrigali a salvare sulla linea il pallone che lentamente si avviava verso la porta a Baiocco battuto. La prima frazione si chiude senza altre emozioni, con i biancorossi che sono riusciti dopo il quarto d’ora a prendere in mano il pallino del gioco.

Nella ripresa le emozioni latitano e Vivarini si gioca la carta Petrella poco prima della mezz’ora, con un’occasione dopo qualche minuto murata dalla difesa amaranto. Il tecnico biancorosso butta nella mischia anche Forte. Al 38′ è però Le Noci a staccare di testa in area su cross di Petrella, con Baiocco che in tuffa salva in angolo. E’ l’occasione più ghiotta di una ripresa da sbadigli, almeno fino a quando Amadio, su appoggio di nuovo di Petrella, manda fuori a botta sicuro complice una deviazione.

Finisce così. Per il Teramo un altro pareggio e, prima di Pasqua, l’occasione per tornare alla vittoria si chiama L’Aquila.

 

AREZZO – TERAMO 0 – 0

Arezzo: Baiocco; Carlini, Madrigali, Milesi, Sabatino; Benedetti, Capece, Feola; Tremolada (35’st Varano); Greco (1’st Bentacourt), Mendicino (12’st Defendi). A disp.: Garbinesi, Panariello, Brumat, Pugliese, Gambadori, Masciangelo, Mariani, Ronchi. All.: Capuano.

Teramo: Tonti; Brugaletta (17’st Scipioni), Perrotta, Speranza, Cecchini; Paolucci (26’st Petrella), Amadio, Cruciani, Di Paolantonio; Le Noci, Moreo (35’st Forte). A disp.: Narduzzo, Prezioso, Palma, Caidi, Monni, Forte, Tini. All.: Vivarini.

Arbitro: Andreini di Forlì.

Note: recupero 3′ nel st.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate