- EVO -

Basket, San Severo troppo forte, ma per l’Adriatica Press Teramo ci sono gli applausi (78-84)

PUBBLICATO IN:
- SIDEBAR 1 -
- EVO -
Ultimo Aggiornamento: lunedì, 10 Dicembre 2018 @ 9:51

L’Adriatica Press Teramo perde contro la capolista San Severo (78-84), ma il PalaScapriano applaude gli sforzi dei biancorossi.

L’approccio del Teramo è di quelli giusti, pronti via e i biancorossi si portano sul 12-7 dopo quasi cinque minuti di gioco. Aromando e Fabi sono ispirati e coach Salvemini è costretto a chiamare subito il primo minuto di sospensione. A questo punto i gialloneri entrano definitivamente in partita e ci pensa uno Scarponi “on fire” a realizzare ben quattro triple nel solo primo quarto e a portare avanti gli ospiti. Lagioia e compagni però hanno gli occhi della tigre, rispondono colpo su colpo, chiudendo il primo parziale sul 24-25.

La partita è bellissima da vedere, con gli attacchi che prevalgono su delle difese comunque fisiche ed arcigne. I pugliesi provano a dare la prima spallata con Di Donato, l’ex Amatori Pescara confeziona un parziale di 5-0 che costringe Domizioli a fermare il gioco (24-30 all’11’). Il Teramo però reagisce e, nonostante le percentuali altissime dal campo degli ospiti, riesce a chiudere a contatto anche la seconda frazione (50-52) con una grande difesa ed un gioco offensivo fluido e corale.

Ad inizio del secondo tempo i biancorossi sono commoventi: Pavicevic è presente sui due lati del campo, Lagioia trascina, Fabi e Costa dettano bene i tempi ed Aromando inventa canestri in attacco. Il risultato è un break micidiale di 9-0 che porta l’Adriatica Press sul 59-52 al 23′ e tutto il Palaskà ad infiammarsi. Salvemini chiama immediatamente time out, riordina le idee ai suoi giocatori che prontamente eseguono sul parquet. Salgono in cattedra Rezzano e Ruggiero, il Teramo s’imballa un po’ in attacco ed il contro parziale è cosa fatta (59-61 al 27′). Sembra un altro colpo da ko ma i biancorossi reagiscono ancora una volta ed il terzo quarto si chiude sul 61-64.

Nell’ultima frazione Lagioia e compagni cominciano un po’ a pagare la stanchezza ma non mollano di un millimetro, restando sempre aggrappati alla partita. San Severo però non a caso è la prima della classe e proprio in questo momento, da squadra esperta e cinica, piazza i colpi decisivi grazie alle triple di Rezzano e Ruggiero, entrambi Mvp del match con rispettivamente 21 e 19 punti. E’ proprio Ruggiero a realizzare i 4 punti decisivi per le sorti dell’incontro che spengono definitivamente gli ultimi tentativi di rimonta dei biancorossi.

Adesso ci sarà la trasferta in terra marchigiana contro il Civitanova di coach Millina.

- EVO -

TABELLINO

ADRIATICA PRESS TERAMO – CESTISTICA SAN SEVERO 78-84

(24-25, 26-27, 11-12, 17-20)

Adriatica Press Teramo: Aromando 24, Costa 2, Kekovic 2, Fabi 19, Marsili 2, Massotti, Lagioia 20, Pavicevic 9, Mazzagatti ne, Marchetti ne. Coach: Massimiliano Domizioli

Cestistica San Severo: Antonelli 5, Piccone 4, Stanic 7, Rezzano 21, Di Donato 8, Scarponi 14, Ruggiero 19, Sodero 6, Coppola ne, Petracca. Coach: Giorgio Salvemini

-- ALTRE NEWS 0 --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -

Notizie Correlate