Basket, Teramo a Spicchi batte la capolista Pescara

La Teramo a Spicchi batte in trasferta 64-73 la capolista Pescara Basket, fa suo lo scontro diretto e si avvicina a soli due punti dalla vetta. Non poteva concludersi meglio l’ultima domenica per la squadra biancorossa, reduce da una prestazione di grande livello contro i primi della classe. Un match condotto con autorevolezza nelle fasi iniziali, lasciato scivolare nella seconda metà del secondo periodo e ripreso e chiuso nell’ultima frazione con delle giocate fondamentali concretizzate da Petrucci, Ferraro, Sacripante e Pekic.

Questi 4 giocatori sono stati infatti decisivi ai fini del risultato come sottolinea anche coach Simone Stirpe: “Ovviamente c’è tanta soddisfazione per la vittoria – commenta l’allenatore teramano -, soprattutto per come è arrivata. Per come abbiamo approcciato la gara giocando sin dall’inizio, col piglio di chi scende in campo con la consapevolezza di venire a Pescara per vincere la partita. E poi sono soddisfatto per come abbiamo ripreso il match nel secondo tempo reagendo da squadra alle difficoltà, recuperando azione su azione insieme, chiudendoci in difesa, sporcando ogni pallone. Vorrei sottolineare la grande prova di Pekic, non solo in attacco ma anche in difesa dove ha sostanzialmente annullato Kuntic per l’intero secondo tempo. Eppoi non posso non evidenziare la regia di Sacripante che ha giocato una gara matura, stando in campo molti minuti, e le prestazioni balistiche di Petrucci e Ferraro”.

Il ritmo del campionato è però serrato e non ci si può fermare troppo a cullarsi sugli allori. Mercoledì infatti è in programma la settima giornata di ritorno e la TaSp affronta la Farnese Pallacanestro dell’ex Giorgio Palantrani, formazione che all’andata ha inflitto una cocente sconfitta ai biancorossi: “Ora dobbiamo mantenere altissimo il livello di attenzione – prosegue , perché si torna subito in campo contro una squadra tosta, che all’andata ci ha suonato per bene. Conosciamo le caratteristiche di Campli e dei suoi giocatori. Dobbiamo vincere e basta, perché di passi falsi ne abbiamo fatti già diversi in un campionato veramente duro, con un livello medio altissimo, anomalo per questa categoria, ma sicuramente avvincente e bello da giocare”.

Pescara Basket: Nardi 3, Najafi 2, Masciopinto Kuntic 22, Di Giorgio ne, Capitanelli 10, Adonide 22, Pucci ne, Facciolá ne, Fasciocco 4, Policari, Cocco 1. All. Enrico Fabbri, ass. all. Giacomo Di Nicola.
Teramo a Spicchi: Scarnecchia, Pira 8, Wu (c) 2, Piccinini, Petrucci 25, Massotti, Ragonici ne, Sacripante 4, Roscioli, Ferraro 21, Pekic 13. All. Simone Stirpe, ass. all. Nastasia Di Carlo
Parziali: 11-20, 38-30, 53-50, 64-73