Basket, Giulianova sbanca Civitanova e chiude la prima fase a 14 punti

Giulianova. Bellissima vittoria della Globo Giulianova che sul parquet di Civitanova ha conquistato la seconda vittoria esterna stagionale, salendo così a quota 14 punti in classifica.

Il 72-74 finale premia con merito i ragazzi di coach Zanchi che, dopo essere stati sotto nel punteggio con distacchi oltre la doppia cifra sia nel primo che nel terzo periodo, hanno sempre avuto la forza e l’intelligenza tattica di riaprire la gara, grazie all’ottima difesa e all’aggressività su tutti e due i lati del campo. In casa Giulianova ottima la prova offensiva di Gianluca Di Carmine, per lui 20 punti, 9 rimbalzi e un clamoroso 10/11 da due punti, come importati i 15 punti di Cacace, di cui 6 fondamentali nel quarto periodo per riaprire il match. Ottima, difensivamente parlando, la gara di Gabriel Dron che nel secondo tempo ha letteralmente imbrigliato Rocchi, il terminale offensivo principe dei padroni di casa.

Coach Zanchi a differenza delle ultime uscite iniziava la gara con il quintetto alto, inserendo Tognacci nello starting al posto di Dron, usualmente inserito in posizione di play. La partita iniziava subito su ritmi molto alti, con Giulianova che scappava sul 5-0 ma vedeva il repentino ritorno di Civitanova, che al 5′ si portava sul 13-9, costringendo lo staff tecnico giuliese a mettere mano al quintetto inserendo Dron e Spera al posto di Tognacci e Thiam. Al settimo minuto i padroni di casa scappavano sul +9 (21-12) grazie ad un Rocchi da 10 punti sul tabellino e un decisivo 4/5 al tiro. Grazie al gioco in velocità e a migliori percentuali al tiro Civitanova volava anche sul +13 (27-14) prima che Cacace, con una tripla, riportasse i suoi sul -10 (27-17) in chiusura del primo quarto.
Al ritorno in campo dopo la pausa breve la Globo Giulianova si affidava alla difesa “zone-press” e la mossa si rivelava positiva, visto che i giuliesi più che dimezzavano lo svantaggio fino a portarsi sul 27-23. Giulianova giocava il secondo quarto con un piglio diverso rispetto al primo. Panzini gestiva abilmente il gioco in cabina di regia, Di Carmine concretizzava da sotto canestro e dalla lunga distanza e Giulianova al 17′ si porta avanti di due possessi sul 33-37. Negli ultimi 3′ però Vallasciani e Casagrande si ergevano a protagonisti consentendo ai padroni di casa di andare al riposo rimettendo il naso avanti (42-40).

Civitanova iniziava il secondo tempo all’arma bianca. I padroni di casa segnavano tre volte dalla lunga distanza con Rocchi e Andreani, di cui una di tabellone da 10 metri, e si portavano sul +8 (53-45). Giulianova dal canto suo, sporcava le percentuali, ma trovava buone cose con le iniziative personali di Panzini e Tognacci. Il dodicesimo punto di Casagrande portava i suoi sul +10 (55-45 al 24:30). Civitanova non faceva nulla di trascendentale ma riusciva a sfruttare al meglio i troppi errori al tiro della Globo Giulianova (57-51 al 28′). Nell’ultimo minuto i giallorossi raddrizzavano la rotta grazie a Di Carmine e Dron che propiziavano un parziale di 5-0 riducendo lo svantaggio a soli 5 punti (61-56 al 30′).

Un positivo Tersillo riportava la Globo sul -2 (61-59), poi ci pensava Di Carmine con un paio di giocate di alta scuola a mantenere Giulianova a contatto (66-63 al 33:30). Il sorpasso era opera di Cacace che con 6 punti in rapida successione firmava il 66-69, quando sul cronometro mancavano meno di 5 minuti alla fine della partita. Il +5 portava la firma di Di Carmine che con il suo “ventello” al 36′ fissava il punteggio sul 66-71. Nei tre minuti successivi il punteggio non si muoveva e Giulianova entrava al 39′ sempre con 5 punti di vantaggio da gestire dopo aver sprecato più di un paio di attacchi per allungare nel punteggio. Al 39:30 Andreani segnava dalla lunga distanza riportando Civitanova sul -2 (69-71). Nel gioco del fallo sistematico ne usciva vincitrice la Globo. Dron faceva 1/2 dalla lunetta (69-72) ma sulla rimessa rubava palla ad Andreani che gli commetteva fallo antisportivo. Sempre Dron metteva a segno un solo tiro libero, lo stesso faceva Panzini (69-74) e a nulla serviva la tripla finale di Andreani che fissava il punteggio sul 72-74 finale.

Rossella Virtus Civitanova Marche – Giulia Basket Giulianova 72-74 (27-17, 15-23, 19-16, 11-18)

Rossella Virtus Civitanova Marche: Lorenzo Andreani 17 (0/1, 5/9), Simone Rocchi 16 (2/4, 4/6), Riccardo Casagrande 12 (3/6, 0/2), Francesco Amoroso 9 (2/5, 1/3), Marco Vallasciani 8 (2/3, 0/1), Marco Lusvarghi 6 (3/6, 0/0), Matteo Felicioni 4 (2/3, 0/2), Tommaso Cognigni 0 (0/1, 0/1), Tommaso Milani 0 (0/0, 0/0), Giorgio Montanari 0 (0/0, 0/1), Pietro Ciarapica 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 32 6 + 26 (Marco Lusvarghi 8) – Assist: 16 (Lorenzo Andreani 6)

Giulia Basket Giulianova: Gianluca Di carmine 20 (10/11, 0/3), Alberto Cacace 15 (4/8, 2/4), Matteo Tersillo 9 (2/2, 0/3), Lorenzo Panzini 8 (1/1, 1/6), Iba koite Thiam 6 (3/8, 0/0), Federico Tognacci 6 (2/4, 0/1), Gabriel Dron 6 (0/0, 1/8), Andrea Spera 4 (2/3, 0/0), Niccolò Lurini 0 (0/0, 0/0), Federico Malatesta 0 (0/0, 0/0), Andrea Epifani 0 (0/0, 0/0), Maurizio Cantarini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 21 – Rimbalzi: 36 11 + 25 (Gianluca Di carmine 9) – Assist: 13 (Lorenzo Panzini 5)