-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Super Magic show, i neroverdi allungano la striscia

Ultimo Aggiornamento: domenica, 21 Ottobre 2018 @ 18:40

Chieti. Dura un solo quarto la contesa tra la Magic e Isernia, poi i ragazzi di Castorina dilagano e per i molisani e notte fonda. Ecco riassunti in una sintesi “estrema” tutti i 40’ di gioco, che hanno confermato la grande condizione fisica e mentale dei neroverdi, giunti, con un crescendo rossiniano, alla terza vittoria consecutiva in quattro gare.

 Per la verità l’avvio dei magici è sonnacchioso, pronti via e Isernia infila subito due triple firmate rispettivamente dal giovane play casertano Porfidia e dal gigante lettone Adins, che si conferma subito dopo mitragliando dalla distanza il canestro dei padroni di casa con una precisione chirurgica. Sono trascorsi 6’ di gioco quando Adins realizza il suo decimo punto di serata, Castorina furente chiama a questo punto time out per spettinare i suoi a suon di urlacci. Effetto raggiunto, al ritorno in campo i neroverdi mostrano ben altro piglio e ci pensa Povilaitis a suonare la carica, sforacchiando il canestro avversario con 5 punti in sequenza. Poi entra in scena Pelliccione che prima va a canestro e poi ruba palla, indicando a Di Falco la via più facile verso il canestro. Finalmente Adins viene ingabbiato ed è ancora il capitano neroverde a far rientrare i suoi in scia con una bomba a fil di sirena (22-23).

 In avvio di seconda frazione Chieti mette subito la freccia del sorpasso con un break di 9-2 che rovescia definitivamente l’inerzia della partita. La Magic alza i ritmi di gioco, costringendo Isernia ad andare fuori giri. Niente più tiri facili per i molisani, in attacco Po detta legge, ben coadiuvato dalla mano caldissima di Italiano. Progressivamente lo scarto tra le due squadre cresce, arrivando a raggiungere le 14 lunghezze (51-37) alla sirena del riposo.

 Al rientro per Isernia è buio pesto, prima De Gregorio va a canestro grazie ad un assist al bacio di Pelliccione e subito dopo è di nuovo showtime per Povilaitis, apparso in ombra nelle prime tre gare di stagione ed oggi invece assolutamente incontenibile. Sei punti di seguito del lituano e poi ancora i canestri di Di Falco e Italiano rappresentano per Chieti un trampolino di lancio verso la vittoria. La Magic a questo punto irrompe nelle larghe maglie difensive degli ospiti, facendo a brandelli quel che resta del castello difensivo degli ospiti. Nel finale di quarto sale in cattedra anche Musci e la partita è già ampiamente chiusa quando il cronometro segna – 10’ alla fine della gara (83-48).

 Nell’ultima frazione c’è spazio per tutti, Castorina mette a nanna i suoi scherani, dando spazio ai millenians. Nei minuti finali, infatti, via libera a un quintetto di babies, composto da Fusella, Razzi, Secondino, Masciulli e Alba, che non sfigurano di certo, tenendo il campo con risolutezza al cospetto del quintetto titolare di Isernia. Vanno così tutti a referto i ragazzi di Castorina che a fine partita ringraziano tra gli applausi scroscianti un pubblico anche questa sera numeroso e prodigo di incitamenti. Domenica si va a Perugia ma questa è un’altra storia e per questa sera vale la pena godersi la terza meritatissima vittoria di stagione de Super Magici. Il resto verrà!

MAGIC BASKET CHIETI vs IL GLOBO ISERNIA 101-74 (22-23, 51-37, 83-48)

(22-23, 29-14, 32-11, 18-26)

MAGIC BASKET CHIETI

De Gregorio 9, Alba 3, Fi Falco (cap.) 12, Mennilli 8, Italiano 16, Povilaitis 26, Fusella 3, Secondino 1, Pelliccione 6, Masciulli 1, Razzi 5, Musci 11. All. Renato Castorina.

Tiri dal campo 38/67; Tiri da 3 10/21; Rimbalzi 36 (5+31); PP 11 PR 12; Val. 129.

IL GLOBO ISERNIA

Sabetta, Di Mezza 2, Porfidia 10, Torrebore 21, Caruso 2, Hussin, Cardinale 11, Scozzaro 9, Adins 19. All. Claudio Incollingo.

Tiri dal campo 31/65; Tiri da 3 10/18; Rimbalzi 28 (2+26); PP 16 PR 5; Val. 67.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate