-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Roseto è viva: battuta Orzinuovi e ribaltata la differenza canestri

Ultimo Aggiornamento: domenica, 28 Gennaio 2018 @ 20:18

ROSETO: Carlino 20, Ogide 24, D’Eustachio n.e, Lupusor 5, Contento 11, Di Bonaventura 10, Lusvarghi n.e, Zampini, Casagrande, Marulli 3, Fasciocco n.e, Infante 12. Coach Emanuele Di  Paolantonio

ORZINUOVI: Raffa 21, Zanardi n.e, Antelli 2, Iannilli 4, Ghersetti 13, Zambon 6, Scanzi 5, Aziz n.e, Ruggiero 4, Sollazzo 14. Coach Alessandro Finelli

Arbitri: Masi, Gagno, Nuara

Note: parziali: 24-16; 41-33; 59-53; 85-69. Tiri da due: Roseto 26/43; Orzinuovi 19/41. Tiri da tre: 8/27; 4/20;. Tiri liberi: 9/13; 19/23. Rimbalzi: 39(10+29); 34(7+27)

Roseto non fallisce la gara della vita, trionfando 85-69 al PalaMaggetti sull’AgriBertocchi Orzinuovi. Padroni di casa sempre avanti nel punteggio, fatta eccezione per lo 0-2 iniziale. Allungo decisivo nell’ultima frazione, quando gli Sharks spiccano il volo ribaltando anche il -10 del match d’andata. Col successo odierno il quintetto di Di Paolantonio non è più in solitaria in ultima posizione, riagguantando Bergamo.

Buona cornice di pubblico al PalaMaggetti, dopo la volontà della nuova (?) società di permettere l’ingresso gratuito a tutti gli appassionati di basket.

Roseto al completo, gli ospiti invece devono rinunciare oltre che al lungodegente Valenti anche al giovane lettone Strautins.

Orzinuovi subito avanti con Sollazzo, gli Sharks ribattono con Ogide e Carlino: 4-2 dopo 3’. I padroni di casa allungano con una tripla di Ogide e i primi punti di Lupusor. Ghersetti dalla lunetta interrompe il 9-0 di parziale rosetano. Altre due soluzioni vincenti di Ogide costringono Finelli a chiamare time-out sul 13-4 appena dopo il 5’. I biancazzurri volano sul 20-9, grazie ad un’invenzione di Contento che pesca sotto canestro Di Bonaventura. Dopo aver toccato le tredici lunghezze di svantaggio, cinque punti in fila permettono agli ospiti di accorciare in chiusura di frazione sul 24-16.

Nuovo allungo dei locali con Contento e Infante al quale replica Raffa con due canestri consecutivi, riportando i suoi sul -8. 30-23 il punteggio invece al 15’. Roseto torna a toccare la doppia cifra di vantaggio con un gioco da tre punti di Carlino ma il momento di appannamento del quintetto di Di Paolantonio non si arresta. L’AgriBertocchi torna infatti -4 ma è nuovamente Carlino a togliere le castagne dal fuoco con una bomba. Poco prima dell’intervallo Di Bonaventura segna la prima tripla della sua stagione, mandando le squadre negli spogliatoi sul 41-33. In doppia cifra negli Sharks Carlino con 12 ed Ogide con 11 (tutti realizzati nel primo periodo).

Si riprende con Raffa sugli scudi, che porta Orzinuovi sul -3 prima del siluro di Ogide. Un’altra tripla di Raffa permette agli ospiti di accorciare ulteriormente sul 44-42 al 23’. Il quintetto di Finelli va -1 con Sollazzo, la penetrazione vincente di Carlino regala però ai biancazzurri il 48-45 al 25’. C’è grande equilibrio in questa fase, la palla comincia a scottare da ambo le parti. Gli Sharks ritornano avanti di cinque ma l’AgriBertocchi cerca di rispondere come meglio può, trovando punti importanti da Ruggiero e Iannilli. Un gran canestro da 3 punti di Contento regala il 59-53 al termine del terzo quarto.

Il primo minuto della frazione conclusiva se ne va senza stravolgimenti nel punteggio. A Ghersetti replica Infante, 61-55 al 32’. Ancora a bersaglio Infante, ben imbeccato da Di Bonaventura: time-out Orzinuovi a 7’49”dal termine. Contento in contropiede e il miglior Di Bonaventura della stagione regalano il nuovo +12 ai padroni di casa a 6’dalla fine. 67-57 al 35’ dopo il 2/2 dalla lunetta di Ruggiero. Roseto però timbra di nuovo con Infante e con Ogide, dopo una palla recuperata da Marulli, particolarmente combattivo negli ultimi minuti di gioco: Sharks in fuga sul 71-57. Un gioco da tre punti dello scatenato Di Bonaventura regala al 37’ il massimo vantaggio, +16, ai locali. La gara con cala d’intensità visto l’interesse comune per la differenza canestri. Roseto però scappa definitivamente sul +21 prima che un 2+1 di Sollazzo e una penetrazione di Raffa fissino il risultato sul definitivo 85-69. Gran boccata d’ossigeno per i rosetani, pienamente in corsa per la salvezza.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate