Roseto, il Qatar fa il Triplete al XIV Torneo Tommaso Di Febo

Roseto. La squadra capitanata da Fabio D’Eustachio vince il Trofeo, il Torneo di Basket e il Torneo di Beach Soccer

 

Grande successo per la 14° edizione del Torneo Tommaso Di Febo, che si è concluso lunedì 13 agosto dopo sei giorni intensi di Sport. La manifestazione caratterizzata da una doppia competizione di Beach Basket e Beach Soccer, ideata nel 2005 da Sante Testa per ricordare l’amico Tommaso, si è svolta, come ogni anno, nelle strutture sportive del Lido “La Vela” e ha richiamato un enorme numero di appassionati che hanno sostenuto i 105 ragazzi iscritti (record per il Torneo) divisi in 15 squadre, denominate con nomi di Nazionali.

Dopo i primi due giorni di fase eliminatorie, si è entrati nel vivo nelle ultime tre serate con Quarti, Semi e Finali di entrambe le competizioni. Trionfa il Qatar di Alessandro Di Donato, Fabio D’Eustachio, Samuele Di Remigio, Filippo Taddei, Angelo Arrighetti, Lorenzo Ferretti e Lorenzo D’Eustachio, che per la seconda volta, dopo il 2016, portano a casa il cosiddetto “Triplete”.

Infatti, oltre al Trofeo, consegnato da Corradino Di Febo (papà di Tommaso) alla squadra miglior piazzata in entrambe le competizioni, il Qatar vince sia il Torneo di Basket che il Torneo di Beach Soccer.  Nella competizione cestistica, hanno la meglio contro la Colombia di Tarquinio D’Elpidio, Gianmario Marini, Marco Ciriolo, Attilio Lamolinara, Roberto Settepanella e Alessio Repetto, squadra storica dei primi TDF che ha deciso di rimettersi in gioco dopo l’apertura a tutte le fasce di età.  Finale combattuta, malgrado il risultato premi nettamente la squadra qatariota che si aggiudica il premio battendo in tre gare (24-16; 24-17; 25-7) i colombiani.

Anche nella finale di Beach Soccer, il Qatar affronta un avversario storico: all’ultima partita del TDF14 giungono infatti i ragazzi del Tristan Da Cunha, alla undicesima partecipazione su quattordici edizioni.  Christopher Iachini, Mattia Pelusi, Bruno Collevecchio, Gianmarco Mariani, Gabriele Di Remigio, Lorenzo Ioannone e Davide Romanelli, vengono sconfitti di misura (3-2), dopo una partita tesa, decisa dal gol di Filippo Taddei. A lui il premio come Miglior Giocatore della categoria, mentre è Attilio Lamolinara a conquistare quello come miglior giocatore di Basket.

Premiati anche il Bomber del Torneo, Alessio Repetto con 12 gol, e il Miglior Realizzatore della fase finale della competizione cestistica: Fabio D’Eustachio con 117 punti in 7 gare. A Fabio anche il “Miglior Atleta”, il premio dedicato a Diego Giannascoli, amico del Torneo, e consegnato al giocatore che meglio si è distinto in entrambe le discipline.
Chiude la manifestazione, la Cerimonia di Premiazione ricca di ospiti e autorità tra cui il Sindaco Sabatino Di Girolamo, il presidente del Consiglio Comunale Teresa Ginoble, il presidente dell’Associazione nazionale dei coordinatori di Educazione Fisica Antonello Passacantando, il play maker dei Texas Tech Davide Moretti, il nuovo acquisto di Forlì Pierpaolo Marini e gli amici e giornalisti Umberto Braccili e Paolo De Carolis

E con i fuochi d’artificio, reali e figurati, si conclude un’edizione record di un Torneo, sempre più importante e radicato nell’estate rosetana e che si pone come forte obiettivo, raggiunto alla grande anche quest’anno, quello di non dimenticare mai Tommaso Di Febo!