Non basta l’impegno: gli Sharks lottano ma escono sconfitti di misura a San Severo

ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO – SAPORI VERI ROSETO 79-78

SAN SEVERO: Saccaggi 5, Italiano 5, Mortellaro 15, Angelucci n.e, Demps 19, Antelli 1, Magnolia n.e, Petrushevski n.e, Di Donato 1, Maspero 5, Ogide 13, Spanghero 15. Coach Lino Lardo
ROSETO: Palmucci n.e, Giordano 2, Menalo 6, Mouaha 2, L.Nikolic 11, Fokou 2, Cocciaretto n.e, Valentini n.e, Bayehe 15, Rodriguez 21, Pierich, M.Nikolic 21. Coach Germano D’Arcangeli

ARBITRI: Radaelli, Bartolomeo, Pazzaglia

Note: parziali 15-15, 40-33, 58-53, 79-78. Tiri da due San Severo 14/27, Roseto 17/33. Tiri da tre 10/24, 9/19. Tiri liberi 21/32, 17/20 Rimbalzi 36 (26+10), 26(23+3)

Non basta la prestazione migliore dall’inizio del 2020 alla Sapori Veri Roseto per vincere l’importantissimo scontro salvezza al Pala Falcone e Borsellino sul campo dell’Allianz Pazienza San Severo. I ragazzi di D’Arcangeli escono sconfitti 79-78 al termine di una gara equilibrata che alla fine premia i padroni di casa.

Parte forte Roseto, che scappa sullo 0-5. I padroni di casa ribattono con un parziale di 9-0, con l’ex Ogide nel ruolo del mattatore. Le triple di Bayehe e Rodriguez risvegliano gli ospiti, che tornano a condurre sul 9-13. Equilibrio nelle fasi finali della frazione, chiusa dal canestro di Mortellaro che ha fissato il punteggio alla conclusione del periodo sul 15-15.

Il secondo quarto si apre con una bomba di Ogide, che rimette avanti l’Allianz che poco più porta a sette le lunghezze del proprio vantaggio. Impatto positivo in casa Sapori Veri nel giovane croato Menalo, che assieme a Mitja Nikolic riesce ad assottigliare il divario sul 24-22 al 15’. Un’altra tripla di Mitja Nikolic permette a Roseto di tornare a condurre la gara. Segue una fase scoppiettante con canestri da ambo le parti e con i padroni di casa che un minuto prima dell’intervallo tornano sul +7 grazie ai primi tre punti di Italiano. Si rientra negli spogliatoi sul 40-33. Best scorer Mortellaro e Mitja Nikolic con 13 punti personali.

Al rientro dagli spogliatoi sembra San Severo la squadra più in palla ed il vantaggio del quintetto di Lardo tocca la doppia cifra; Roseto però replica con uno 0-7 di parziale con il quale si rifà sotto. 47-42 per i pugliesi al 25’ dopo il canestro di Demps. Due minuti più tardi è la Sapori Veri a riportarsi in vantaggio con una schiacciata di Lazar Nikolic, ma ci pensa Mortellaro con tre tiri liberi consecutivi a firmare il nuovo sorpasso della formazione locale, che dopo una bomba di Spanghero chiude la terza frazione sul 58-53.

Roseto torna -3 con due liberi di Rodriguez, che poco più tardi commette un fallo tecnico che, complice la precisione dalla lunetta di Spanghero, permette a San Severo di portarsi sul 63-55. Gli Sharks sembrano capire l’importanza della posta in palio e non mollano nemmeno stavolta, assottigliando il divario sul 63-59 al 35’. I biancazzurri in questa fase gettano il cuore oltre l’ostacolo e passano a condurre 64-65 con una bomba di Rodriguez. I siluri dalla lunga distanza di Ogide e Demps portano il punteggio sul 72-67 al 37’, avvicinando così i locali ad un successo di vitale importanza per il proseguo della stagione. Il quintetto di D’Arcangeli non ci sta a perdere e con Bayehe da sotto canestro torna -1, 76-75, a 28” dalla fine. Demps dalla lunetta fa ½ e Roseto a 10” dalla fine avrebbe la palla della vittoria ma la sciupa malamente con Rodriguez. Poco prima della fine Mouaha è costretto al fallo su Demps, nella speranza che l’americano sbagli anche stavolta almeno uno dei due tiri dalla linea della carità: non è così e a poco serve la tripla allo scadere di Mitja Nikolic che fissa il risultato sul 79-78.