Basket, play-off di B: Roseto vola sul 2-0, Cassino lotta ma deve capitolare

LIOFILCHEM ROSETO – BPC VIRTUS CASSINO 69-59 (24-21; 12-6; 15-20; 18-12)

ROSETO: Pedicone n.e, Gaeta n.e, Di Emidio 7, Cocciaretto n.e, Sebastianelli 4, Palmucci n.e, Ruggiero 16, Pastore 7, Amoroso 4, Nikolic 4, Serafini 10, Lucarelli 17. Coach Tony Trullo

CASSINO: Grilli 9, Fioravanti 8, Rischia 4, Policari, Lestini 17, Gambelli n.e, Manojlovic n.e, Rinaldi n.e, Cusenza 6, Teghini 10, Rubinetti n.e, Visnjic 5. Coach Luca Vettese

ARBITRI: Guarino, Fiore

Note: tiri da due Roseto 19/31, Cassino 18/32. Tiri da tre 6/25, 5/24. Tiri liberi 13/16, 8/14. Rimbalzi 41  (33+8), 26(22+4)

Non sbaglia la Liofilchem Roseto, che batte 69-59 al PalaMaggetti la BPC Virtus Cassino portandosi sul 2-0 nella serie dei quarti di finale dei play-off di Serie B. La squadra di Trullo riesce a tenere la testa avanti per gran parte del match ma il quintetto ospite riesce a dare del filo da torcere ai biancazzurri fin quasi alla conclusione, riportandosi ad appena una lunghezza di distanza a 5’ dalla fine.

Il primo canestro della gara arriva dopo 55” e lo realizza Serafini; a parti inverse ribatte Lestini, che un paio di minuti più tardi timbrerà anche il primo vantaggio ospite. Dopo 5’ la Liofilchem conduce  10-8. Due triple di Lucarelli e Di Emidio lanciano sul +6 i padroni di casa. Cassino però non demorde e prova quantomeno a replicare al buon periodo a livello realizzativo del quintetto biancazzurro. Roseto approfitta di un fallo tecnico fischiato alla panchina ciociara e porta momentaneamente a sette le lunghezze di vantaggio ma prima del 10’ la Virtus si rifà sotto sul 24-21.

Pastore sigla i primi due punti della sua gara in avvio di secondo periodo; la successiva tripla di Serafini portano la Liofilchem a comandare di otto lunghezze. Gli ospiti anche questa volta sono abili a replicare prontamente, costringendo Trullo ad un tempestivo time-out sul 29-25 a 6’38” dall’intervallo lungo. Prima del 15’ c’è spazio per un altro canestro di Pastore, che un minuto dopo si ripete regalando il nuovo +8 ai biancazzurri. Momento di evidente appannamento in fase offensiva per Cassino, che non riesce a trovare il modo per sbloccarsi da quota 25. Per fortuna di Vettese i suoi ragazzi riescono a limitare i danni in difesa, ma seppur a piccoli passi Roseto porta il divario sul +11. Prima del rientro degli spogliatoi ci pensa Lestini a smuovere il punteggio dei ciociari con un arresto e tiro vincente. Si va così all’intervallo sul 36-27.

Si riparte con lo schiaccione di Lestini, principale terminale offensivo ciociaro. Grilli, fin lì a secco, trova la bomba che riavvicina sul -4 la Virtus. Roseto impiega due minuti e mezzo per sbloccarsi con un 2+1 di Lucarelli. Cassino però è palesemente più in palla in questo frangente, trovando un’altra tripla con Teghini e un potenziale gioco da tre punti (poi non concretizzato) con Cusenza. Teghini riporta il match in parità sul 39-39, che persiste anche al 25’. Roseto è nullo in attacco ed arriva anche il sorpasso dei ciociari con Lestini.  Ci prova Amoroso a scuotere i suoi con la tripla del controsorpasso, prima di un paio di errori marchiani da ambo le parti. Ruggiero ruba palla ed in contropiede sigla il nuovo +3 biancazzurro; dopo un ½ di Lestini, il capitano trova altri tre punti. I padroni di casa tornano a condurre di sei lunghezze ma al 30’ il punteggio è di 51-47.

La frazione finale si apre con due liberi messi a referto da Lucarelli e una penetrazione di Ruggiero: Liofilchem ancora +8. Cassino non è doma e prova a giocarsi il tutto per tutto: pur senza incantare riesce nuovamente a dimezzare lo svantaggio al 33’. Roseto a fare tanta confusione in attacco e getta nuovamente alle ortiche il fieno messo in cascina in precedenza, conducendo di appena una lunghezza, 56-55, al 35’.

Ci pensa ancora una volta Ruggiero a dare la scossa con due canestri consecutivi, intramezzati da una buona difesa di squadra. Grilli ha tra le mani tre tiri liberi ma trova il bersaglio in una sola occasione. Più preciso a parti inverse Lucarelli, il cui 2/2 dalla linea della carità precede il canestro di Serafini ed un errore ospite che induce Vettese a chiedere time-out a 2’39” dalla fine sul 64-56.

Cassino continua a crederci e riesce a ridurre il passivo con la tripla di Teghini a 1’15”dal termine. Arriva però la bomba di Lucarelli che rappresenta un’autentica mazzata per i ciociari, che perdono palla e subiscono in contropiede da Ruggiero il canestro che sancisce il nuovo ko ospite. Roseto trionfa 69-59, si porta sul 2-0 e potrebbe già chiudere la serie venerdì a Cassino, dove potrà giocarsi il primo di tre match-point.