Basket, la Liofilchem Roseto manda al tappeto la capolista Vicenza

LIOFILCHEM ROSETO – TRAMAROSSA VICENZA 74-67 (22:17; 10-18; 15-19; 27-13)

ROSETO: Pedicone, Gaeta n.e, Valentini n.e, Di Emidio 1, Cocciaretto, Sebastianelli 13, Ruggiero 13, Amoroso 9, Nikolic 12, Serafini 10, Lucarelli 16. Coach Tony Trullo

VICENZA: Cernivani 15, Bastone 11, Corral 4, De Marchi 3, Sequani n.3, Petracca, Rigon n.e, Piccoli 8, Hidalgo 11, Chiti 2, Zampogna 13. Coach Cesare Ciocca

ARBITRI: Ugolini, Cassinadri

Note: tiri da due 14/31, 19/40. Tiri da tre 12/31, 5/24. Tiri liberi 10/11, 14/17. Rimbalzi 37 (29+8), 40 (28+12)

 

La Liofilchem Roseto torna a vincere in casa dopo due ko consecutivi casalinghi, “espugnando” il PalaMaggetti contro la capolista Tramarossa Vicenza, sconfitta 74-67. Grande ultima frazione per i ragazzi di Trullo, che aumentano l’intensità negli ultimi minuti di gioco, mandando in tilt il quintetto di Ciocca.

Parte forte Roseto con la tripla di Sebastianelli ma a parti inverse arriva il timbro di Hidalgo. Le battute iniziali di gara appaiono divertenti, con le due squadre che vanno a mille. Il primo vantaggio ospite arriva dopo 3’ con Bastone che in penetrazione batte Cocciaretto. 10-13 al 5’ dopo le bombe di Sebastianelli e Cernivani; pochi secondi dopo partecipa al “festival della tripla” anche Lucarelli, che riporta la Liofilchem in parità. Time-out Ciocca a 3’13”dal termine della prima frazione, con Roseto avanti 17-15 e con Sebastianelli già a quota 8 punti personali. Dopo la pausa fa il suo ritorno in campo il capitano biancazzurro Ruggiero, out dalla Final Eight di Coppa Italia; il veterano impiega men che non si dica per battezzare il suo rientro con una tripla. Il primo quarto termina sul 22-17.

Continua a brillare nel secondo periodo lo scatenato Ruggiero, che raggiunge in un amen la doppia cifra, mostrando continuità di gioco e una verve che non gli si vedevano da tempo. La bomba di Lucarelli porta Roseto sul +9 ma Vicenza cerca di reagire prontamente con Piccoli e Chiti: 30-25 al 15’. Due minuti più tardi la Tramagrossa impatta grazie a tre punti di De Marchi e a due di Hidalgo. Ci pensa Serafini ad interrompere lo 0-9 di parziale ospite, permettendo la Liofilchem di rimettere la testa avanti. Al rientro negli spogliatoi sono però i ragazzi di Ciocca a condurre 32-35.

Continua l’allungo vicentino con la tripla di Bastone, due liberi di Corral ed un nuovo canestro di Bastone: +10 Tramarossa, che spreca altre quattro occasioni per allungare. Roseto però è nel balordone più totale di fantozziana memoria, così Hidalgo trova altri due punti dalla lunetta che sanciscono un parziale di 2-23 a cavallo fra 13’ e 23’. Sebastianelli prova a dare la scossa ai suoi con la terza bomba della sua gara. La Liofilchem, pur senza brillare, si avvicina sul -7 al 25’, 39-46. Un minuto più tardi arrivano i primi punti della gara (dopo aver già catturato però sette rimbalzi) per Valerio Amoroso con un pregevole 2+1.  L’ex Nazionale pare essere finalmente on fire colpendo con la bomba del -5 biancazzurro. Il gioco è meno fluido da ambo le parti. Il terzo quarto termina con gli ospiti avanti 47-54.

Primi 100 secondi della frazione conclusiva estremamente positivi per Roseto, che chiude la saracinesca in difesa e timbra due volte con Nikolic e Serafini; Ruggiero però fallisce la tripla della parità prima del time-out chiamato da Ciocca ad 8’ dal termine. La Liofilchem continua a giocare con un’intensità difensiva esemplare, trovando anche la parità con Lucarelli da tre. Hidalgo risveglia dal torpore la Tramarossa, che trova anche da Zampogna un’importantissima bomba: nuovo +5 vicentino e Trullo chiede un immediato time-out. 56-59 al 35’ dopo la correzione di Nikolic su una conclusione di Amoroso. Cinque punti di fila di Lucarelli regalano il sorpasso ai biancazzurri, subito ripresi da Zampogna. Capitan Ruggiero da tre regala il 66-61 alla Liofilchem a 2’30” dalla fine. Nikolic da sotto porta i locali sul +7. Il primo punto della gara di Di Emidio mette ancora fieno in cascina per la Liofilchem, che trova altri due liberi con Serafini: Roseto + 10 a poco più di un minuto dal termine.  Cernivani da tre tiene viva la partita. Hidalgo dalla lunetta fa ½, 71-65 a 30” dal termine. Ci pensa Amoroso con una bomba a chiudere la pratica e a sancire con qualche secondo d’anticipo la vittoria del quintetto di casa, che al suono dell’ultima sirena chiuderà avanti 74-67.