Basket, la Liofilchem Roseto domina a Monfalcone nel recupero della terza giornata

Pontoni Falconstar Monfalcone – Liofilchem Roseto 68-85 (25-24; 12-24; 13-21; 18-16)

MONFALCONE: Murabito 3, Bacchin 6, Casagrande 18, Scutiero 3, A.Schina 4, Bonetta, Candotto 4, M.Schina 3, Milisavljevic 2, Gobbato 8, Medizza 15, Cautiero 2. Coach Matteo Praticò

ROSETO: Pedicone, Valentini 2, Di Emidio 5, Cocciaretto , Sebastianelli 7 , Palmucci, Pastore 6, Amoroso 8, Nikolic 23, Serafini 14, Lucarelli 20. Coach Tony Trullo

ARBITRI: Bertolucci e Guercio

Note: tiri da due Monfalcone 25/38, Roseto 29/39. Tiri da tre 2/23, 5/16. Tiri liberi 12/17, 12/16. Rimbalzi 32 (21+11), 28 (25+3)

La Liofilchem Roseto ritrova la vittoria, dopo lo stop causa Covid e le sconfitte con Piacenza (Coppa Italia) e Cividale, espugnando il parquet della Pontoni Falconstar Monfalcone con il punteggio di 68-85.

Dopo una prima frazione frizzante ed equilibrata, il quintetto di Trullo prende via via il largo, comandando comodamente la gara e portando il proprio vantaggio anche a ventidue lunghezze.

Partono meglio i locali, che vanno a bersaglio con Bacchin e Medizza; Roseto reagisce con Pastore e Nikolic, impattando. Si segna molto nelle prime battute di gara, con le difese in difficoltà da ambo le parti: Trullo prova a correre ai ripari passando alla difesa a zona. Punteggio alto nei primi 5’, 14-12 in favore dei padroni di casa.

Appena entrato, Valerio Amoroso con un gancio-cielo di modalità Vintage regala il primo vantaggio alla Liofilchem sul 17-18 ma Scutiero dall’altra parte del campo piazza immediatamente una tripla, riportando avanti la Pontoni. Si continua a segnare tantissimo e la frazione termina sul 25-24.

Nel secondo periodo i biancazzurri iniziano ad erigere le mura in fase difensiva, colpendo al momento giusto anche in attacco: così la Liofilchem vola sul +9 e supera il 15’ in vantaggio 27-36. Il parziale del quintetto di Trullo prosegue con uno scatenato Nikolic, che in contropiede segna, subisce il fallo e realizza il libero supplementare.

Monfalcone prova a sbloccarsi, realizzando due punti dalla lunetta dopo lo 0-12 di marca abruzzese. Time-out Trullo a 2’20” dall’intervallo sul 33-41. L’interruzione si rivela benevola per i biancazzurri che scappano ulteriormente, prima del canestro allo scadere di Bacchin che manda le squadre negli spogliatoi sul 37-48.

Subito bomba di Lucarelli in avvio di ripresa. La Liofilchem domina con i lunghi e dilaga sul +17 in due occasioni. Lieve flessione nei due minuti successivi per Roseto, che comunque al 25’conduce con un rassicurante 44-58.

I ragazzi di Praticò continuano a faticare nel trovare le contromisure per fermare Nikolic, se non ricorrendo alle maniere forti, mandandolo in lunetta.  Nuovo massimo vantaggio ospite sul +19 con una tripla baciata dal ferro di Amoroso, che ad 8”dalla fine fissa il 50-69 con il quale si conclude il terzo quarto.

Arrivano i primi tre punti di Matteo Schina in apertura di frazione finale. Sull’attacco successivo, Roseto perde palla e Trullo decide di chiamare immediatamente time-out.  La Liofilchem si sblocca dopo oltre 2’ di blackout con un siluro dalla lunga distanza di Lucarelli: tornano così 17 le lunghezze di vantaggio per gli ospiti. Poco più tardi colpisce ancora per due volte Nikolic da sotto, infallibile da 2 punti (9/9): biancazzurri +21. 57-76 il risultato al 35’.

La successiva bomba di Di Emidio suggella definitivamente la vittoria dei rosetani, pur mancando oltre 4’ al suono dell’ultima sirena ma con ventidue punti da amministrare. Ad un minuto e mezzo dal termine Trullo decide di far rifiatare qualcuno dei suoi in vista del match di dopodomani con Mestre, gettando nella mischia anche i giovani Palmucci e Valentini: quest’ultimo riesce anche a firmare il canestro conclusivo, che fissa il punteggio sul definitivo 68-85.

I biancazzurri avranno a malapena il tempo di rifiatare, perchè torneranno in campo già sabato alle 17:30 in quel di Mestre.