Basket, finale play-off Serie B: Roseto beffato nel finale a Nardò, i salentini volano sul 2-0

Ultimo Aggiornamento: martedì, 15 Giugno 2021 @ 23:04

FRATA NARDO’ – LIOFILCHEM ROSETO 66-64 (24-21; 3-18; 20-11; 19-14)

NARDO’: Petrucci 13, Stella 8, Burini 7, Dip 5, Cappelluti n.e, Coviello 17, Bartolozzi 4, Jankovic n.e, Bjelic 8, Enihe 3, Cepic n.e, Fontana 1 . Coach Michele Battistini

ROSETO: Pedicone n.e, Di Emidio 4, Cocciaretto n.e, Sebastianelli 1, Palmucci n.e, Ruggiero 21, Pastore 8, Amoroso 9, Nikolic 2, Serafini 1, Lucarelli 18. Coach Tony Trullo

ARBITRI: Venturini e Luchi

Note: tiri da due Nardò 13/31, Roseto 10/29. Tiri da tre 11/28, 9/34. Tiri liberi 7/9, 17/26. Rimbalzi 37 (33+4), 39 (33+6)

 

La Liofilchem Roseto reagisce alla debacle di domenica scorsa, ma i biancazzurri escono comunque sconfitti al Pala Andrea Frasca 66-64 contro la Frata Nardò nella Gara 2 della finale play-off di B. I salentini si portano così in vantaggio 2-0 nella serie, avvicinandosi sempre più alla promozione in A2.

Grande rammarico per i ragazzi di Trullo, avanti di dodici lunghezze a metà gara, che hanno avuto con Ruggiero (il migliore assieme a Lucarelli nelle fila rosetane) la palla della vittoria allo scadere ma la sua conclusione è stata sputata dal ferro. La sfida fra le due squadre riprenderà in terra abruzzese, con gara 3 in programma venerdì alle 20:30 al PalaMaggetti.

Dopo la disfatta avvenuta meno di 48 ore prima, Trullo decide di stravolgere il quintetto, gettando nella mischia fin dall’avvio Ruggiero ed Amoroso.

Già dalle prime battute è facilmente intuibile come si andrà ad assistere ad un altro tipo di gara, con una partenza a tutta birra da ambo le parti. Roseto subito avanti con Nikolic, ben servito da Ruggiero; immediata parità siglata da Coviello. Capitan Ruggiero, a secco due giorni fa, inchioda la tripla a cui però replica nuovamente Nardò con Enihe.

I padroni di casa mettono poi la testa avanti ed allungano sul +5, trovando con una certa regolarità la via del canestro nonostante la difesa dei biancazzurri appaia di gran lunga più arcigna di quella di Gara 1 (per la verità l’impresa sarebbe stata tutt’altro che ardua). 14-11 il risultato al 5’.

Roseto si riavvicina con una gran penetrazione di Lucarelli ma Coviello non ci sta, trovando un’altra tripla. La Liofilchem rimane alle calcagne dei salentini, sprecando in paio di circostanze la possibilità di impattare. Bartolozzi allo scadere realizza il canestro del 24-21 con il quale termina il primo periodo.

Gli ospiti si riportano in vantaggio dopo 1’30” del secondo quarto sul 24-25 con un semigancio di Amoroso. I ragazzi di Trullo allungano con una tripla di Ruggiero, ma sciupano con le conclusioni dalla lunga distanza con Pastore e Amoroso l’opportunità per scappare via. Nardò litiga con i ferri ma continua a difendere bene. 24-28 il punteggio al 15’.

Il quintetto locale lascia quota 24 dopo oltre 6’ con un ½ dalla lunetta di Fontana. Segna ancora Ruggiero, time-out a 3’35” dall’intervallo lungo sul 25-30. Un paio di minuti dopo è ancora Ruggiero a piazzare la bomba del +8. La Frata continua a buttare palloni su palloni, Battistini non sa più che pesci pigliare e chiama un altro time-out a 1’11”dal rientro negli spogliatoi. Arriva un’altra mazzata per i Tori salentini: siluro da tre di Lucarelli. Nardò conclude il secondo periodo senza trovare alcun canestro dal campo. Si va al riposo sul 27-39. Ruggiero con 14 e Lucarelli con 13 best scorer a metà gara.

Ruggiero riparte da dove aveva lasciato, andando a bersaglio con un arresto e tiro dalla media. Nardò torna a colpire con Coviello e con una bomba di Petrucci, a segno dopo 6 errori dalla lunga distanza. Dopo un altro errore di Petrucci, Coviello realizza in sottomano e Ruggiero perde palla: Trullo chiama time-out sul 34-41 con 6’35”da giocare nel terzo quarto. Dopo una penetrazione vincente di Petrucci, il solito Ruggiero interrompe il 9-0 di parziale locale. 36-43 il parziale al 25’. Di Emidio trova i primi tre punti della sua gara: coach Battistini protesta oltremodo per un presunto fallo in attacco di Amoroso e si becca un tecnico. La Liofilchem torna sul +11 ma Nardò riemerge con convinzione con otto punti in fila. Rimangono tre le lunghezze al termine della terza frazione, che si chiude sul 47-50.

Allo scoccare del 31’ Bartolozzi trova il -1 da sotto. La palla scotta e crescono gli errori al tiro. Punteggio inchiodano sul 49-50 al 33’. Roseto soffre la zona disegnata da Battistini. Botta e risposta da tre fra Bjelic (che riporta avanti dopo oltre 20’ Nardò) e Pastore. Bomba di Burini al 35’, 55-53 il parziale. Un minuto più tardi è Bjelic a colpire da tre, mentre la Liofilchem fatica a ribattere. La Frata sul +5 a 3’ dalla fine.

Roseto muove finalmente il punteggio con un libero di Di Emidio ma è Bjelic a timbrare il +6 locale, a cui però risponde Lucarelli con la bomba del 60-57 al 38’. Non si segna più da ambo le parti, così si arriva con Lucarelli che a 46” dal termine fa 2/2 dalla lunetta. Stella prova a chiuderla realizzando una tripla a 27” dalla fine ma Amoroso risponde prontamente. Precisi in lunetta sia Stella che Ruggiero, time-out sul 65-64 a 8”dalla conclusione e palla per Nardò. Immediato fallo su Dip, che fa ½ dalla linea della carità; la Liofilchem ha così la palla della vittoria con Ruggiero che allo scadere non riesce a realizzare la tripla che avrebbe cambiato completamente il volto a questa serie. Nardò vince 66-64 e si porta sul 2-0, potendosi giocare tre match point per conquistare l’ingresso nella Serie A2 2021-2022.