Volley, gara 1 vinta da Monza ma Ortona non molla fino alla fine

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 3 Novembre 2017 @ 7:56

vero volley monza - impavida ortonaOrtona. Al Pala Iper si sono incontrate Vero Volley e Sieco Service Impavida per la gara 1 semifinali UnipolSai Serie A2.

 

A scendere nella fossa dei leoni per i locali Tiberti al palleggio e  Padura Diaz opposto, di banda Botto/Puliti, i centrali Elia e Cozzi e il libero Pieri; mentre per gli ospiti il capitano Andrea Lanci in regia e Cetrullo opposto, Galliani e Bruno i martelli, al centro Simoni/Sborgia e il  libero Zito. Si comincia in una bella atmosfera in quel di Monza, colorata e dove i  tifosi ortonesi fanno subito sentire la loro presenza. Elia dal centro comincia subito a fare voce grossa portando a segno il  primo parziale della partita 8-1 per ilVero Volley. La Sieco risponde, senza perdere la testa, avvicinandosi sino al 10-8 ma  al time out lombardi ancora avanti +4. ( 12-8) La solita “contesa maledetta” soffoca il risveglio impavido ma con la  palletta di prima di Andrea Lanci 15-9 al Pala Iper. La squadra di Vacondio macina e l’ace di Tiberti porta coach Lanci a chiamare i suoi in panca sul punteggio di 19-12. Sul 20-15 il Gallo parlante ortonese finalmente mura Diaz ma le cose non cambiano perchè il cubano ci mette la ciliegina con un ace e 23-16 sul tabellone. Set  point per i monzesi e cambio per Ortona con  Di Meo al posto di Bruno, ma il primo set si chiude sul 25-18. Il secondo parziale vede il passettino abruzzese, segnato dal muro  dell’argentino Bruno sull’opposto Diaz e 2-4 in terra straniera. La risposta di Monza viene proprio da Diaz che comincia ad essere  chirurgico riportando i suoi su e con le tre palle out di Cetrullo, Ortona costretta a rincorrere di nuovo. ( 11-8). E’ l’onnipresente e granitico Sborgia a ristabilire la parità sul 11-11 ma Elia porta tutti al time out. (12-11). La gara si fa avvincente e per cuori forti con la parità tra le due formazioni, smorzata da entrambe le parti dai centrali che lottano e non si fanno intimorire. E’ la squadra Impavida che conosciamo ora.  Gioca con grinta e con il cuore e  riesce ad andare avanti 18-20, in un palazzetto che ora si fa caldo sul serio. La coppia Diaz/Cozzi spegne i sogni di gloria e 24-24 per un finale di set degno di una semifinale. Sul 25-25 fischio contestabile, di una dubbia invasione aerea di capitan Lanci, che regala il set a Monza 27-25. Purtroppo la verità è una bella cosa e un fischio del genere, in un momento così importante della gara, fa un po’ arrabbiare. Si rientra per il secondo set con l’amaro in bocca ma lo sport è così in “buona e cattiva sorte”si dice così. I locali partono in vantaggio trascinati dal positivo Leonardo Puliti. (5-3) Errori in casa Impavida, soprattutto in ricezione, ma Simoni non ci sta  e con un primo tempo “tutto braccio” butta giù il quinto punto per Ortona. ( 8-5) Errori in battuta in questa fase pre time out, e con quello della Sieco 12-10, con le squadre alla corte dei coach Vacondio e Lanci. In un po’ di confusione generale e con Monza anch’essa un po’ fallosa, l’Impavida ristabilisce di nuovo la parità sul 16-16 ma tutto può succede in queste partite. Il “caliente” Bruno mette giù due ace pazzeschi e 16-19 al Pala Iper. Ora sono gli errori a togliere il sorriso agli ortonesi, che costringono la panchina al time out perchè il Vero Volley è lì ad una sola  lunghezza. ( 22-24) L’urlo di Nicolas Martin Bruno segna la fine del terzo set a favore della Sieco. (23-25). L’ace di Padura Diaz apre questo nuovo set, il quarto per la precisione. Sul 4-7 esce Puliti ed entra Bonetti. Ora Ortona c’è con testa e anima. Doppio muro su Diaz ma di nuovo cartellino rosso dalle tasche di Gini per Galliani e quasi tutto da rifare. 7-10 con tanto nervosismo in campo. Al time out tecnico ci si va con l’errore in battuta di Diaz (8-12). Cetrullo abbatte Tiberti e capitan Lanci accarezza un ace delizioso,  costringendo Vacondio a richiamare i suoi sul 13-17. Chi gioca con passione deve fare i conti anche con le emozioni. Impavida nervosa di nuovo e lombardi vicini di nuovo. ( 17-19). Sul 21-23 entra Di Meo al posto di Galliani. Buona la sua battuta che mette in difficoltà la ricezione avversaria e set point per Ortona.  (22-25) Tie break al Pala Iper e le gambe cominciano a tremare. Apre le danze il vatusso Vigil Gonzales e Monza avanti  subito 5-2. Il muro di Tiberti su Bruno porta Nunzio Lanci a fermare tutto quando la gara ha bisogno di nervi saldi e concentrazione. (7-3) E’ il solito Simoni, faccia tosta senza paura, a far muovere il risultato e sul 10-8 time out discrezionale per la panchina Vero Volley. Finale troppo forte per essere raccontato e 13-13 con Emanuele Sborgia al servizio. Match point per Monza con Padura Diaz al servizio e gioco fermo al time out abruzzese. (14-13). E’ proprio lui a mettere la palla decisiva a terra. 3-2, una bellissima partita e una Sieco che fa vedere il carattere quindi si sogna ancora perchè nulla deve fare paura ai 13 ragazzi di coach Lanci. Appuntamento domenica 20 aprile Palazzetto dello sport per Gara 2 semifinali Playoff UnipolSai.

 

Vero Volley Monza 3 – Sieco Service Impavida Ortona 2
( 25-18/ 27-25/ 23-25/22-25/15-13)

Vero Volley Monza: Procopio (L), Elia 14, Bonetti 2, Preval n.e., Tiberti 4, Padura Diaz 23, Pieri (L), Vigil Gonzales 4, Botto 12, Caci n.e., Cozzi 5, Puliti 10, Krumins.Sieco Service

Impavida Ortona: Cetrullo 21, Simoni 8, Guidone n.e., Bruno 15, Matricardi, Galliani 15, Gemmi, Pappadà n.e., Sborgia 9, Di Meo, Lanci 3, Zito (L), Orsini n.e.Durata 2.01
Spettatori 1000