-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

7° Campionato Italiano di Karate della Fik, netto trionfo del Csks Club Lanciano

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 30 Ottobre 2017 @ 6:10

Roseto degli Abruzzi. Si è svolto a Roseto degli Abruzzi il 15 e 16 marzo il 7° Campionato Italiano di Karate della Fik (Federazione Italiana Karate), la manifestazione Nazionale più importante di quest’anno.

Tra le tante note che hanno caratterizzato il successo di quest’evento, oltre ai 1500 partecipanti, alla bella organizzazione e al buon livello di karate espresso dagli atleti giovani e meno giovani, la nota più positiva per il Csks Club Lanciano e per il M° Pietro Antonacci ed il suo staff è stata senza dubbio la vittoria di questa edizione. Il Club frentano si è laureato società campione d’Italia di Karate. La manifestazione denominata Campionato Italiano era riservata ad Atleti dalla classe Bambini (fino a 7 anni) a Veterani (oltre 51 anni), successo notevole della Federazione Italiana Karate che ha visto la partecipazione di 106 Società per un totale di 1506 atleti iscritti. Il Club Lancianese del M° Antonacci, visto la vicinanza ha partecipato con un notevole gruppo di ragazzi seguiti per l’occasione dal Coach Maestro Luisa Gandelli e dai Coach Atleti Gabriele Farina e Alessandra Del Bello, che hanno seguito tutti con il massimo impegno e dedizione, tra i sostenitori più accaniti del Club Lancianese la giovane Sharon Di Ghei Atleta molto attaccata al Club Frentano. La manifestazione, molto ben organizzata dai Maestri Ortani e Visciano, iniziava al Sabato alle ore 13,00 con la competizione di Kata da Cadetti a Veterani e proseguiva con i più giovani dai 6 ai 13 anni con Kata e Kumite Nihon. Insieme al Campionato Italiano c’era la Coppa Italia che era riservata alle Cinture più basse fino a Blu nel Kata e fino a Verde nel Kumite. Questa prima giornata, visto l’alto numero dei partecipanti, finiva alle ore 23 circa, con tutti i partecipanti, stanchi ma contenti di essere intervenuti ad un evento così importante. Il giorno seguente, la domenica, la gara riprendeva alle ore 7,30 con il controllo peso Atleti e a seguire (8,30) con il Kumite (combattimento), Campionato Italiano su quattro aree attrezzate con telecamere che riprendevano da due angolazioni tutti gli incontri per dare la possibilità, come accade in tutti gli sport Olimpici, di richiedere la prova video da parte dei Coach che ritenessero ci fosse un errore arbitrale di valutazione. La manifestazione terminava alle ore 18,00 circa con la premiazione, prima della Coppa Italia, prima Classificata la Società del M° Ortani Tko e alla fine di tutta la competizione la premiazione della Società Campione d’Italia dove primeggiava il Csks Club del M° Pietro Antonacci, tante le medaglie conquistate dal Club di Lanciano: 16 Medaglie d’Oro; 10 Medaglie d’Argento; 10 Medaglie di Bronzo. Totale 36 medaglie, con almeno altre 15 medaglie sfiorate perché classificati al 4° posto, insomma davvero un successo per il Csks Club Lanciano che ci ha sicuramente abituato a questo da decenni, ma che non smette mai di sorprendere per il suo impegno e per il risultato dello stesso i podi conquistati.
Dichiarazione del M° Antonacci: “Sono contento per tutto quanto accaduto in questa importantissima manifestazione, sicuramente la più importante dell’anno e lo dicono i numeri, oltre 1500 partecipanti, oltre 100 Società, 50 Ufficiali di Gara, sono numeri importanti che si trovano solo in manifestazioni Nazionali. Questa manifestazione oltre a mostrare quantità, secondo il mio parere ha mostrato anche qualità, la Fik è sicuramente in netta fase di crescita e tutte le ultime manifestazioni lo dimostrano. Per quanto riguarda il Csks Lanciano ha dimostrato in questa occasione di essere all’avanguardia del Karate Nazionale, anche se per la verità sono decenni che lo dimostra. In questa occasione non erano in campo solo i ragazzi del Csks più titolati ma quasi tutti dai 6 anni erano in gioco per dimostrare che il Karate Lancianese non scherza che l’impegno prima o poi paga e così è stato. Dire che sono felice è facile, sono davvero contento perché in tanti hanno confermato il loro valore, ma anche perché in tanti hanno dimostrato di seguire con impegno le tracce degli attuali Campioni del Csks, è bello vedere che Campioni come Farina, Chesi, Rullo, Del Bello, sono presi d’esempio e addirittura incalzati da quelli più giovani come i fratelli Di Lallo, Verì, D’Onofrio e Angrisani. Una bellissima emozione poi vedere sul podio i Veterani quelli che hanno superato gli Anta come Alberti, Staniscia e Cagiotto che sembrano aver ritrovato in questo nuovo ambiente, la FIK, una seconda giovinezza. Inoltre i piccoli dai 7 ai 13 anni che con la conquista i un bel numero di medaglie hanno già dimostrato di seguire con entusiasmo l’esempio dei nostri campioni e di amare come loro questo bellissimo sport che è il Karate. Qualche giorno di recupero, non solo per la fatica della gara stessa, ma anche per quello che ha comportato la preparazione al Campionato con allenamenti supplementari in qualsiasi ora della giornata e poi si ricomincia. Infatti, sabato e Domenica 5 e 6 aprile prossimo a Trezzo sull’Adda (Bergamo) è previsto il Grand Prix ed il Campionato Assoluto gara importante che stabilirà in maniera definitiva il gruppo degli Atleti Azzurri che potranno partecipare ai Mondiali del Mese di Maggio in Brasile e agli Europei del mese di Ottobre a Londra”.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,935FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate