-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Giochi senza Frontiere, la squadra di Unite vince a Nerito

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 25 Ottobre 2017 @ 4:53

Teramo. E’ stata la squadra “Unite” dell’università di Teramo ad aggiudicarsi la prima edizione dei “Giochi senza frontiere – I Comuni si sfidano” che si è tenuta giovedì 20 luglio a Nerito di Crognaleto.Giochi senza Frontiere, la squadra di Unite vince a Nerito

A prendere parte alla sfida sono state 19 squadre organizzate da Comuni, dall’università di Teramo e da associazioni sportive riunite per una sera sotto lo slogan “Rialziamoci con il sorriso”, con lo scopo di rivitalizzare e far ripartire, anche grazie allo sport, le aree del Teramano colpite dal sisma attraverso una serata di competizione amichevole e divertimento.

Le squadre in gara, composte da un massimo di dieci partecipanti, sono state quelle di Crognaleto, Montorio al Vomano, Morro D’Oro, Nerito, Tottea, Roseto degli Abruzzi, Basciano, Penna Sant’Andrea, Canzano, Colledara, Castel Castagna, Campli, Tossicia, Castelli, Rocca Santa Maria, Torricella Sicura, Isola del Gran Sasso, Unite (Università di Teramo) e Asd Zampitto. Grande entusiasmo e partecipazione ha animato la serata organizzata da Michele Arcaini, presidente del C.S.I di Nerito, da Christian Ventilii, Presidente dell’A.S.D di Zampitto – Basciano e da Guido Campana.

Giochi senza Frontiere, la squadra di Unite vince a NeritoLe squadre si sono confrontate in tre diversi giochi: le migliori sei classificate ad accedere al gioco a sorpresa finale sono state Rocca Santa Maria, Tossicia, Nerito, Crognaleto, Unite e Penna Sant’Andrea. La squadra vincitrice dell’università di Teramo si è aggiudicata, oltre al trofeo, anche l’opportunità di ospitare la seconda edizione della manifestazione che si terrà quindi nel 2018 a Teramo. Due i premi speciali che sono stati assegnati: il Premio Simpatia è andato alla squadra di Tossicia mentre il Premio per il miglior Tifo è andato alla squadra di Rocca Santa Maria.

“Siamo molto felici della riuscita e del grande entusiasmo che ha animato la competizione e siamo orgogliosi di aver regalato una serata di intrattenimento e divertimento ad uno dei Comuni colpiti dal sisma, come quello di Crognaleto, che ringraziamo per l’accoglienza – spiegano gli organizzatori – ringraziamo il sindaco di Crognaleto Giuseppe D’Alonzo e l’onorevole Giulio Sottanelli per il sostegno, i collaboratori Giuliano Rossi, Vincenzo Cordoni e Stefania Salvi, tutti i giudici e volontari del CSI e tutti coloro che hanno aiutato la riuscita della manifestazione. Un grazie va inoltre all’artista Nanco, al nostro amico Stellina che ha animato la serata con canti e balli e ai presentatori della serata Luigi Aurelio Pomante e Dorotea Mazzetta. Nella seconda edizione che sarà ospitata nel 2018 a Teramo cercheremo di replicare il successo dell’iniziativa e di coinvolgere ancora più Comuni”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate