Atletica, 6 teramani agli Assoluti di Trieste: occhi puntati sulla Sabbatini

Saranno 6 gli atleti teramani impegnati da venerdì a domenica ai Campionati Italiani Assoluti, che dopo 49 anni tornano a disputarsi a Trieste, sulla pista del ristrutturato stadio Giuseppe Grezar.

La più attesa è la diciottenne Gaia Sabbatini (Atletica Gran Sasso Teramo), impegnata sui 1500, distanza dove potrebbe essere impiegata anche ai campionati europei under 20, in programma dal 20 al 23 luglio a Grosseto. Si presenta con il quinto accredito stagionale tra le iscritte, 4’24”61, che si spera possa essere migliorato in un contesto molto competitivo, che finora la Sabbatini non ha ancora sperimentato per questa lunghezza.

Nel salto triplo femminile potrebbe dire la sua, raggiungendo anche la finale, Giada Bilanzola (Atletica Gran Sasso Teramo), che vanta 12,87 metri di primato stagionale e personale e un rendimento costante su buoni livelli in questo periodo.

La velocista Ludovica Clementini (Atletica Gran Sasso Teramo) è in crescita, dopo l’interessante primato personale sui 200 con 24”92 ottenuto domenica scorsa. Sarà impegnata sui 100, dove potrebbe scendere sotto i 12 secondi.

Tra gli uomini ci saranno Giovanni Tomasicchio (Vomano Gran Sasso) sui 100 metri, con accredito di 10”58, e Andrea Sinisi (Vomano Gran Sasso) nel salto con l’asta, dove vanta 5,00 metri di primato stagionale. Completa il quadro degli atleti teramani Elena Briganti (Atletica Gran Sasso Teramo), che gareggerà nei 3000 siepi dove vanta un primato stagionale di 11’19”24.