-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Roseto non sbaglia, battuta un’indomita Mantova

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 23:56

Visitroseto.it Roseto – Dinamica Generale Mantova 88-81 (27-17, 21-21, 19-20, 21-23)

Visitroseto.it Roseto: Adam terrell Smith 31 (8/14, 3/5), Brandon Sherrod 21 (8/11, 0/0), Riccardo Casagrande 11 (4/4, 1/2), Valerio Amoroso 7 (3/8, 0/2), Nicola Mei 7 (1/1, 1/2), Andrea Piazza 5 (1/3, 1/1), Robert Fultz 4 (1/4, 0/2), Giovanni Fattori 2 (1/1, 0/1), Fabio D’eustachio 0 (0/0, 0/0), Maurizio Cantarini 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Mariani 0 (0/0, 0/0), Francesco D’emilio 0 (0/0, 0/0)

Dinamica Generale Mantova: Alessandro Amici 23 (5/6, 4/12), Lorenzo Gergati 16 (3/6, 2/3), Jacopo Giachetti 10 (2/4, 1/2), Lamarshall Corbett 9 (1/3, 2/6), Andrea Casella 7 (0/1, 2/5), Deandre Daniels 5 (1/2, 1/2), Luca Vencato 5 (1/4, 1/2), Sylvere Bryan 4 (2/2, 0/0), Francesco Candussi 2 (1/2, 0/0), Marco Timperi 0 (0/0, 0/0), Luca Rinaldi 0 (0/0, 0/0), Marco Lusvarghi 0 (0/0, 0/0)

La Visitroseto.it si aggiudica un’importantissima sfida play-off, sconfiggendo al PalaMaggetti 88-81 la Dinamica Mantova. Roseto domina nel primo quarto, mentre nel resto della gara c’è stato un sostanziale equilibrio che non ha né permesso ai padroni di casa di allungare definitivamente né agli ospiti di riaffacciarsi oltre le quattro lunghezze di divario. A far la differenza anche la grande prestazione degli americani da una parte e quella negativa dall’altra. Fra gli ospiti infatti sono stati altri a brillare.

In avvio di gara Amoroso prima sbaglia in attacco e poi stoppa Candussi. Sherrod va a schiacciare e Roseto realizza il primo canestro dell’incontro. Vantaggio ospite con la bomba di Casella, ma l’immediata risposta degli Sharks è un violento 10-0 di parziale. Time-out al 4′ sul 12-3.

Corbett va a segno da 3 ma la Visitroseto.it ha un Casagrande più che mai ispirato, sia nel concludere in prima persona che nel favorire le soluzioni dei compagni. Una tripla di Smith regala ai padroni di casa il +12 (23-11) con poco più di due minuti da giocare nel primo periodo. Un’insistita soluzione personale permette a Piazza di trovare alla quarta uscita il primo canestro in maglia biancazzurra. L’ex Bryan va a bersaglio in due occasioni ma è Smith a riprendersi la scena segnando allo scadere il 27-17.

Mantova fà una fatica enorme nel cercare di arginare Smith anche in avvio di seconda frazione. Gli ospiti sono tenuti in piedi dal solo Amici (7 punti in 3′). Time-out al 13’sul 34-24. Al massimo vantaggio dei locali (40-27) risponde Giachetti con una tripla. Amici si conferma massimo fromboliere mantovano mettendone cinque in successione, prima di fallire un’altra conclusione. Sherrod risveglia Roseto, riportandola sul +7. Sempre lo ‘Squalo canterino’ replica con quattro punti al siluro di Vencato. L’ultimo canestro prima dell’intervallo lo firma Smith, così le squadre tornano negli spogliatoi sul 48-38.

Americani sugli scudi in casa Visitroseto.it. 17 punti di Sherrod e 15 di Smith, ancora a secco Fultz e Amoroso. 12 di Amici nella Dinamica.

Di Paolantonio non  apprezza l’approccio dei suoi al ritorno in campo, chiamando time-out dopo 2’30″sul 50-44. La strigliata dà i frutti sperati, almeno sul piano difensivo, con Mantova che per diversi minuti non trova canestri dal campo. 54-46 al 25′. Roseto allunga nuovamente sul +13 grazie a una bomba di Mei. Mantova però non molla , segnando con Gergati dalla media e con un 3+1 di Amici. Gli ultimi tre minuti sono caratterizzati, come nel resto della frazione, da folate che una volta sembrano favorire un quintetto e poi l’altro. Fine terzo quarto sul 67-58.

Ad 8′ dal termine Roseto mantiene nove lunghezze di vantaggio. Gergati iniziare ad andare a segno con regolarità ma fra i biancazzurri Smith gioca ai massimi livelli. 77-67 a 6’dalla fine. Poco dopo, fallo tecnico ad Amoroso. Arrivano 6 punti consecutivi della Dinamica, che torna sul -4 a 4’04″dalla conclusione. L’ala campana si fa perdonare ampiamente con un gran movimento sotto le plance che lo porta a segnare, subire il fallo e segnare il libero supplementare.  Dopo un paio di buone difese collettive,  i biancazzurri allungano sull’82-73 a 2’dalla fine delle ostilità con un due liberi di Mei. Corbett esce dal letargo e spara la bomba del nuovo -6. Nuovo canestro di Amoroso ma Mantova non ne vuole sapere di mollare. Gergati ne mette due dalla lunetta ma il tiro vincente di Mei con poco più di 60 secondi da giocare consegna definitivamente la gara agli Sharks, anche se la tripla di Amici lascia agli ospiti una flebile speranza di rimonta, annientata dai liberi di Fultz del definitivo 88-81.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,931FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate