Prosegue il momento magico del Doogle: battuto anche il Torino di Sangro

Bucchianico. Il miglior Doogle della stagione allunga la striscia positiva e batte in casa anche il Torino di Sangro per 6-0: la vittoria consente ai ragazzi di mister Zuccarini di rimanere al secondo posto a due sole lunghezze dal Sant’Eusanio.

 Una partita al limite della perfezione: gioco sempre saldamente in mano, ottime trame di gioco, difesa attenta e attacco che avrebbe anche potuto segnare altri gol con un po’ più di fortuna. Si capisce subito che il Doogle è in grande giornata: al 2′ già in vantaggio grazie a Colalongo che si libera abilmente di un difensore e scarica in rete. La squadra di casa insiste e trova il raddoppio al 6′ grazie ancora a Colalongo bravo a farsi trovare pronto alla deviazione vincente sull’angolo preciso di De Sanctis. Un minuto dopo ancora la coppia Colalongo – De Santis mette apprensione alla difesa ospite con il vice capitano che non arriva per un soffio a deviare il pallone a due passi dalla porta. Fra il 12′ e 13′ doppio intervento di Andrea D’Onofrio che prima blocca una punizione di Santini e poi devia la sfera sulla botta da posizione defilata di Fontana. Al 12′ Corbo impegna severamente Ulisse che con un gran balzo toglie il pallone dall’incrocio dei pali salvando i suoi. Al 14′ si fa vedere in attacco il Torino di Sangro con una bella azione fra Santini e Fontana con tiro a lato di quest’ultimo. Buccione è decisamente in palla: percorre chilometri in mezzo al campo e dialoga bene coi compagni. È proprio lui al 16′ ad andarsene in velocità concludendo fuori di un soffio. Rebecchino manda alto di pochissimo su punizione al 20′. Il Torino di Sangro si porta in attacco e fra il 22′ e il 24′ mette paura al Doogle prima con la rasoiata di Marchionno che sfiora il palo opposto e ancora con Iezzi il cui tiro viene deviato pericolosamente sulla traversa da Camillo D’Onofrio. Al 27′ grande azione di De Sanctis che salta un paio di avversari e serve Rebecchino, si salva d’istinto Ulisse. Sul finire del primo tempo il match si accende. Al 28′ Corbo si rende protagonista di un provvidenziale salvataggio difensivo togliendo letteralmente il pallone dai piedi di un avversario ormai lanciato a rete. A pochi secondi dal riposo Camillo D’Onofrio stoppa e tira, ma è un difensore a trovarsi sulla traiettoria e deviare. Si va negli spogliatoi sul 2-0 per il Doogle.

 La ripresa è quasi un monologo della squadra di casa che impone il suo gioco e fa vedere sprazzi di gran gioco dando dimostrazione ulteriore dell’atteggiamento giusto con cui è scesa in campo sin dall’inizio del match. Al 2′ Rebecchino pesca benissimo De Sanctis che tira alto. Da un fallo laterale al 5′ nasce il terzo gol del Doogle: felicissima intuizione di Camillo D’Onofrio che vede con la coda dell’occhio De Sanctis, lo serve ed il bomber non si lascia pregare due volte depositando in rete. L’azione più bella della partita è opera del trio Camillo D’Onofrio – Colalongo – De Sanctis:sulla conclusione di quest’ultimo si salva in angolo Ulisse. Al 12′ Rebecchino finalmente griffa la sua solita prestazione generosa con una rete personale (gran tiro sul quale Ulisse riesce solo a sfiorare il pallone che però finisce dentro). Un minuto dopo Andrea D’Onofrio compie la parata più difficile del match opponendosi sul diagonale di Fontana. Al quarto d’ora quinta marcatura per il Doogle: anche Buccione viene premiato per la sua grande prestazione e segna il gol più bello del match, a seguito di una prepotente azione personale, con una precisa conclusione all’incrocio dei pali. Al 18′ debutta in campionato con la maglia del Doogle D’Alessandro. Al 21′ Santucci prima scivola, poi recupera caparbiamente il pallone e tira, ma angola troppo la mira. Mister Zuccarini a questo punto del match richiama in panchina Andrea D’Onofrio e schiera il portiere di movimento con Buccione nell’inedito ruolo. Proprio Buccione si rende protagonista di un ottimo intervento chiudendo lo specchio al 28′ a Iezzi con una tempestiva uscita. Al 29′ arriva il sesto gol: altra azione magistrale Camillo D’Onofrio – Rebecchino – De Sanctis con quest’ultimo che si fa trovare pronto a finalizzare. L’ultima nota del match è ad appannaggio di Buccione che riesce a parare sul tiro di Liberatoscioli evitando la rete della bandiera del Torino di Sangro.

Così Mister Zuccarini analizza questo bel periodo che sta attraversando il Doogle: “Ancora una volta una bella partita giocata bene dalla squadra, buona la condizione atletica nonostante le ormai oltre venti partite giocate finora in questa stagione fra campionato e coppa: questo è frutto del lavoro intenso svolto fra allenamenti tattici e richiami fisici che stiamo facendo. Riusciamo a tenere un buon ritmo per tutti i sessanta minuti del match, lucidità mentale sia in difesa che in attacco, il gioco è più bello di quello che esprimevamo all’inizio anche se le individualità già mostravano buone cose già allora, ora però sono contento del fatto che proprio il gioco sia più un risultato di squadra con azioni elaborate e schemi provati in allenamento: vinciamo meritatamente e riusciamo anche a piacere a chi viene a vederci giocare. Sono felice della prestazione di tutti, abbiamo festeggiato la vittoria ma dobbiamo rimanere concentrati in vista degli importanti impegni che ci attendono, partendo già da mercoledì nell’andata delle semifinali di Coppa Abruzzo e poi nei quattro scontri diretti in campionato, dovremo dare il massimo per continuare a far bene”.