-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, Ironman 70.3: vince Paul Reitmayr, secondo e terzo posto per Casadei e Passuello VIDEO

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 2:46

Pescara. E’ Paul Reitmayr il primo atleta della categoria dei professionisti a raggiungere la finish-line di Ironman 70.3 Italy, la maratona di triathlon che si è svolta quest’oggi a Pescara, a partire dalle ore 12:00.

Reitmayr, austriaco, ha realizzato un tempo totale di gara di 4h, 05m, 08 sec, aggiudicandosi la vittoria e l’accesso ai prossimi campionati mondiali di Ironman, insieme al secondo classificato, l’italiano Alberto Casadei, che ha totalizzato un tempo di percorrenza complessivo di 4h, 06m, 38 sec. Terzo posto per Domenico Passuello, già vincitore delle due edizioni Ironman 70.3 2015, svoltesi rispettivamente a Taiwan, in Cina, e a Putrajaya, in Malesia. Passuello ha completato la gara in 4h, 09m, 55 sec.

Notevole il coinvolgimento del pubblico in questa quinta edizione pescarese di Ironman 70.3 Italy, soprattutto grazie alla novità della ‘transition area’, collocata dalla Nave di Cascella, a Piazza primo maggio e lungo tutto Corso Umberto, dove erano inoltre posizionate le bike dei 2000 atleti che hanno preso parte al triathlon. Partiti a scaglioni i triatleti: a mezzogiorno in punto lo start è scattato per la categoria dei professionisti, prima maschile e poi femminile, in gara per il mondiale, che dalla Nave di Cascella si sono diretti in mare; subito dopo è stata la volta dei non professionisti, appassionati di questa disciplina sportiva, suddivisi in base all’età: dai 18 ai 70 anni i partecipanti alla gara; gli ultimi a partire sono stati gli atleti dei team della staffetta.

Tre le discipline che fanno parte del triathlon nelle quali gli atleti hanno dovuto misurarsi, compiendo un percorso complessivo di 113 Km: la prova di nuoto, che si è svolta per un tragitto lungo 1 Km e 900 mt; la prova di bike, che ha previsto un percorso di 90 km a partire dal centro della città, lungo la transition area, fino a raggiungere le province di Pescara e Chieti; un percorso che ha attraversato le colline e le zone montuose più suggestive, apprezzato di anno in anno dagli organizzatori di Ironman 70.3 Italy che per cinque anni consecutivi hanno riconfermato la scelta della location, pur variando il percorso di volta in volta. Ultima prova, ma non meno dura delle precedenti, la corsa: 21 Km in tutto, lungo un percorso che si è snodato al centro della città.

Nella categoria dei professionisti femminile, prima classificata la britannica Vanessa Raw, classe 1984, che ha realizzato un tempo totale di gara di 4h, 38m, 13s, seguita dall’austriaca Lisa Huetthaler e dall’ungherese Erika Csomor, vincitrice della terza edizione pescarese di Ironman, nel 2013. Per quanto riguarda i gruppi per le staffette, la finish line è stata raggiunta dal Feat program Iron Cocco team, che ha completato la gara con l’ottimo tempo di 4h, 03m, 49sec.

GUARDA IL VIDEO

[mom_video type=”youtube” id=”UqTPTuHiqWI”]

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate