- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
sabato, Luglio 2, 2022
HomeSport AbruzzoAltri sport AbruzzoBasket, B Femminile: l'Olimpia Roseto debutta nella seconda fase espugnando Perugia

Basket, B Femminile: l’Olimpia Roseto debutta nella seconda fase espugnando Perugia

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 7:43

PERUGIA – OLIMPIA BASKETBALL CLUB ROSETO 58-64 (6-14; 19-31; 37-47)

Perugia: Cavalaglio 5, Zorba, Pagliaccia 16, Meyer 2, Meucci, Cardinali 13, Villarini 11, Aquinardi 4, Zucchini ne, Manganello ne, Cristofani 7, Ceccaroni. All.: Posti

Olimpia Roseto: Gatti ne, Mascitti 12, Peracchia 5, Milicevic 11, De Massis 3, Trovarelli 2, Contaldo, Marini 3, Markovic 2, Cantarini ne, Sordi 26. All.: Ghilardi

Perugia – Quando ad un gruppo unito aggiungi una giocatrice di classe che segna e fa giocare meglio la squadra, per le avversarie si fa dura. Inizia nel migliore dei modi la seconda fase per l’Olimpia Roseto che espugna Perugia con il punteggio di 58-64. Il nuovo acquisto, Carola Sordi, è stata determinante: 26 punti, 6 rimbalzi, 6 assist, 4 recuperi. Dopo un primo tempo dominato, la squadra di casa reagisce, ma l’Olimpia tiene bene e riesce a contenere il ritorno umbro, spinta dal pubblico.

Perugia parte subito aggressiva e le ragazze di coach Ghilardi soffrono in attacco. A sbloccare l’Olimpia ci pensa Carola Sordi, suoi i primi 6 punti. Dopo cinque minuti il punteggio è 4-6. La squadra umbra tenta una reazione ma ci sono troppi errori al tiro. La Sordi continua a segnare, ben supportata da Peracchia, e il primo quarto si chiude con Roseto avanti di 8, 6-14.

Nel secondo quarto l’Olimpia alza l’intensità difensiva, mettendo in difficoltà la squadra di coach Posti, costretto a chiamare due time-out per dare una scossa. Roseto gioca bene e, al 15’, è 6-19. Perugia reagisce con due canestri consecutivi di una positiva Pagliaccia, ma sale in cattedra la Milicevic, e con la solita Sordi che segna e dispensa ottimi assist. Sussulto prima del break per la squadra di casa con Cavalaglio e Aquinardi, ma il primo tempo vede l’Olimpia avanti 19-31.

Al rientro dagli spogliatoi c’è subito una tripla di Milicevic, dall’altra parte risponde Villarini, in ombra nei primi 20 minuti. Nell’Olimpia cresce Giorgia Mascitti (ottima la seconda parte della gara) e la Trovarelli, con la consueta grinta, morde in difesa. Il vantaggio aumenta, al 25’ è più 16, 25-41. Perugia è nervosa, in attacco continuano gli errori anche grazie all’aggressività della difesa rosetana. De Massis segna una tripla, mentre la Markovic, frenata dai falli, è costretta in panchina. Sul finale del terzo quarto c’è una reazione di Perugia con Cardinali e Pagliaccia, che le permette di risalire fino al meno 10, 37-47.

Nell’ultimo quarto la squadra di coach Posti è più aggressiva in difesa e l’Olimpia va in difficoltà. Un tecnico fischiato a Pagliaccia e una tripla importante di Mascitti spezza il mini-break perugino. Al 33’ è 42-51. Perugia, però, non molla, e con Pagliaccia e Cardinali si riavvicina pericolosamente. La Sordi recupera due palloni fondamentali, e la Markovic, su rimbalzo in attacco, segna i suoi primi due punti, al 37’ è sempre più 9, 49-58. Ultimi tre minuti al cardiopalmo. L’Olimpia sembra cedere, Perugia inizia a crederci, risalendo fino al meno 4, 58-62. Sordi fa due su quattro dalla lunetta, quanto basta per fissare il punteggio finale sul 58-64.

Appuntamento domenica prossima al Palamaggetti contro Pesaro, vittoriosa oggi a Gualdo.

*Foto di Luca Venanzi

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'