Serie D, Vastese – Notaresco 2-0: Mamona e Di Prisco, nel finale, firmano il successo. Epifani aggredito

Ultimo Aggiornamento: domenica, 9 Maggio 2021 @ 23:06

VASTESE – SN NOTARESCO 2 – 0

 

VASTESE: Di Rienzo, Di Filippo, Altobelli, Barbarossa, Obodo, Diallo, Lenoci (38’st Capitanio), Di Prisco, Martiniello (47’st Franzese), Mamona (47’st Solimeno), Monza (43’st Cauterucci). A disposizione: Boccanera, Cardinale, De Angelis, Martinez, Bernardi. Allenatore: Salvo Fulvio D’Adderio

SN NOTARESCO: Shiba, Speranza, Marchionni (30’st Mancini), Frulla, Lattarulo, Blando (1’st Buonavoglia), Di Stefano (1’st Sorrini), Bana (1’st Palumbo), Gallo, Olcese (24’Dos Santos), Acquadro. A disposizione: Demalija, Paganin, Simoncini, Montuori. Allenatore: Massimo Epifani

 

ARBITRO: Raimondo Borriello di Arezzo

ASSISTENTI: Gilberto Laghezza di Mestre e Paolo Tomasi di Schio

RETI: st 36’ Mamona, 41’ Di Prisco

NOTE: ammoniti: Altobelli, Blando, Monza, Acquadro, Lenoci, Di Rienzo. Angoli: 0-5. Recuperi: pt 0’ st 4’.

Vasto. Nell’allungo finale la Vastese confeziona due reti nello spazio di 5′ e mette le mani sul derby. Si mangia le mani, invece, il Notaresco, al secondo stop in quattro giorni, che prima dell’epilogo conclusivo ha tra le mani la possibilità di far male agli avversari, senza peraltro riuscirsi.

La sconfitta dei rossoblù consente al Campobasso (0-0 a Recanati) di portare a sei il vantaggio in classifica. Sfida piacevole ed equilibrata quella dell’Aragona, dove le due formazioni provano a farsi del male. Il tema di Epifani sfiora il vantaggio con Marchionni. Stessa cosa nella ripresa, quando Di Rienzo è protagonista in almeno due circostanze nel negare il gol alla formazione di Epifani. Vantaggio che la Vastese trova al 36′ con un’accelerazione di Mamona.

Passano 5′ e gli uomini di D’Adderio chiudono i conti con Di Prisco.

Nel post gara, poi si accendono gli animi, con il tecnico opsite Massimo Epifani, aggredito, e e trasportato in ospedale.