Serie D, un autogol dà la vittoria al Notaresco sul Fiuggi

Fiuggi. Una trasferta tanto delicata quanto importante per il Notaresco che esce vincitrice grazie ad un autogol. Terza sconfitta consecutiva tra le mura amiche per l’Atletico Terme Fiuggi.

L’Atletico Terme Fiuggi nel primo tempo si impone e nonostante il gap tecnico con l’avversario riesce a tenere il pallino d gioco. Shiba si rende protagonista nel salvare prima sulla punizione di Basilico e poi sulla conclusione di Papaserio. Al 20′ Basilico va vicino al vantaggio con una conclusione che si infrange sulla traversa. La prima parte di gara finisce così 0-0 con un Notaresco che subisce il possesso palla e il dominio dei padroni di casa.

Nella ripresa il Notaresco cambia marcia e Bianciardi al 50′ colpisce di testa ma la sua conclusione termina di poco sopra la traversa. La costruzione dal basso ma soprattutto un disimpegno catastrofico della retroguardia di casa regala il vantaggio ai rossoblù. Al 79′ infatti, quando Del Duca la gioca all’indietro verso Atzeni, lo portiere di casa sbaglia clamorosamente il controllo e la palla finisce così in rete per lo 0-1 che poi decide di fatto il match. Il Notaresco resiste agli assalti finali e porta a casa tre punti grazie ad una rete propiziata da un errore incredibile del portiere avversario.

Partita che sembrava ormai finita a reti inviolate ma alla fine il match viene deciso da un autogol che condanna i laziali e fa gioire gli abruzzesi. La costruzione dal basso, che negli ultimi tempi ha penalizzato anche alcune squadre di Serie A, ha recluso così anche l’Atletico Terme Fiuggi. I padroni di casa hanno sforgiato una grande prestazione ma senza esito positivo.

ATLETICO TERME FIUGGI – NOTARESCO 0-1
ATLETICO TERME FIUGGI Atzeni, Marianelli, Rizzitelli, Papaserio (43’st Gallinari), Del Duca, Basilico, Gaetani (36’st Foglia), Proia, Tajani (16’st Forgione), Fall, Frabotta PANCHINA Novi, Tornatore, Tucci, Cifarelli, Esposito, Turzo. ALLENATORE Incocciati.
NOTARESCO Shiba, Ghiani, Bianciardi, Speranza, Marchionni (26’st Cancelli), Frulla, Banegas (44’st Montuori), Blando (42’pt Massarotti), Sorrini, Gallo, Olcese (16’st Dos Santos) PANCHINA Demalija, Mancini, Paganin, Simoncini, Palumbo. ALLENATORE Epifani.
MARCATORI: Atzeni aut. 34’st.
ARBITRO: Gandino di Alessandria.
ASSISTENTI: De Gregorio di Isernia e Longobardi di Castellammare.

Ammoniti: Tajani, Rizzitelli, Proia, Frulla Angoli 4-4 Rec. 2’pt – 4’st.