-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Serie D, Real Giulianova-Notaresco 1-1. Sblocca Tozzi Borsoi, pareggia Moretti nella ripresa. (NOSTRI SERVIZI)

Ultimo Aggiornamento: domenica, 16 Dicembre 2018 @ 20:03

E’ finito 1-1 il derby del Fadini tra il Real Giulianova e il Notaresco. Un tempo ciascuno, bene i giallorossi nei primi 45 minuti, meglio gli ospiti nella seconda parte della gara.

Oltre ai gol, un paio di occasioni per parte disinnescate dai rispettivi portieri. Giornata soleggiata e Curva Ovest che ha esposto uno striscione nel ricordo di Danilo Di Vincenzo, l’attaccante scomparso proprio di questi giorni 22 anni fa in seguito ad un incidente stradale in cui perse la vita anche il compagno di squadra Pippo Biondi, entrambi nel Castel di Sangro dei miracoli in Serie B. Bella cornice di pubblico con oltre 150 tifosi ospiti al seguito di Moretti e compagni. Squalificato mister Cudini nel Notaresco, dirottato nel settore distinti, in panchina va il suo vice Antognozzi.

Esordio tra i pali nel Giulianova di Mazzocchetti, dopo la partenza di Shiba per Pineto. Squadra ridisegnata con l’innesto dall’inizio anche di D’Adamo. Stallone recupera in un colpo solo Torelli, De Fabritiis e Tozzi Borsoi. Proprio l’attaccante giallorosso al 17’ sblocca il risultato. Punizione di D’Adamo e incornata del bomber che disegna una parabola che scavalca Monti, non immune da responsabilità.

Seconda rete in campionato, la prima su azione dopo il rigore trasformato contro il Castelfidardo. Squadre inizialmente speculari, con un 4-3-3. Anomalo quello dei locali che lasciano D’Adamo in cabina di regia dinanzi alla difesa. Giulianova ordinato e in palla. Barlafante, partito titolare, scappa via a Sieno.

Viene messo giù. Per l’arbitro è tutto regolare tra le proteste dei padroni di casa. Torelli ha l’occasione per far male. Ma il pallone è troppo lungo. Il Notaresco al 25’ per ben due volte sfiora il pareggio nell’arco di pochi secondi. Ma Mazzocchetti è strepitoso su Candellori e Laringe che colpirà poi un palo alla mezzora. Partita vivace e giocata a viso aperto dalle due squadre. Monti si riscatta sul finire di primo tempo quando toglie dall’incrocio dei pali il pallone incocciato dal solito Tozzi Borsoi.

In avvio di ripresa  Dalmazzi si fa male. Al suo posto Colonna. Nel Giulianova fuori Barlafante, dentro Pierabella. Cambia l’assetto tattico del San Nicolò che decide di passare ad un centrocampo a 2 per avere più spinta sugli esterni dove nel primo tempo i giallorossi stavano facendo bene. Gli ospiti guadagnano campo e lì in mezzo prendono in mano le redini del gioco.

D’Adamo lascia il posto a Gori. Stallone vuole forze fresche a centrocampo. Da un angolo di Del Grosso, De Fabritiis si vede negare il gol da un reattivo Monti che concederà solo il corner. Ma sono i rossoblù a tenere il pallino dell’iniziativa. Il pari lo firma Moretti al 22’, complice anche una disattenzione difensiva della formazione giuliese.

L’ultimo quarto d’ora è di marca ospite. Il tecnico giallorosso è costretto a richiamare Pierabella per inserire un difensore, Monaco per resistere agli attacchi avversari. Perché sino al triplice fischio il Notaresco proverà a scardinare la retroguardia locale, creando qualche pericolo. Ma la rete non arriverà. Un punto d’oro per i giallorossi, dopo due sconfitte consecutive. Per il Notaresco si allunga l’astinenza dal successo che manca dal 14 novembre, vittoria in casa nel derby col Pineto.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate