-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Serie D, nuovo portiere per il Notaresco: in rossoblù Francesco Scotti

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 8 Gennaio 2020 @ 20:44

Notaresco. Era un tassello da completare, dopo l’addio di Ginestra. Ora il Notaresco (capolista del girone F della Serie D) ha un nuovo portiere. Nella giornata di oggi, infatti, la società rossoblù ha ufficializzato l’accordo con Francesco Scotti, 37 anni, romano di nascita.

 

Il portiere ha assaporato i vertici del calcio agli inizi della sua carriera, con la Lazio in serie A e con il Cittadella nella serie cadetta. Poi ha vestito, con il passare degli anni, diverse maglie tutte tra C1 e C2, Fermana, Ancona, Sangiovannese, Florentia Viola, Montevarchi, Sansovino, San Marino e Forlì. Da rimarcare anche l’annata vissuta a L’Aquila (dal gennaio 2016 per un totale di 17 gettoni) e l’esperienza durata ben 7 stagioni a Rimini di cui le ultime 4 consecutive comprese 15 presenze nel corrente campionato. Per un totale di oltre 340 partite tra i professionisti.

“E’ una scelta dovuta ad un progetto serio ed una società seria – le prime parole da giocatore rossoblù di Francesco Scotti – sicuramente ha influito il fatto di approdare in una squadra che sta ottenendo grandi risultati, che ha voglia di confermarsi e di realizzare un sogno. Questa cosa mi ha affascinato ed entusiasmato. Sono qui da qualche giorno ed ho potuto vedere da vicino la squadra che è un grande gruppo, tutti sono concentrati per l’obiettivo, sulle direttive dell’allenatore e tutto questo permette di raggiungere risultati e traguardi importanti. Personalmente – prosegue Francesco Scotti – conoscevo già capitan Salvatori per averci giocato insieme con la Sangiovannese e Stivaletta con cui ho condiviso l’esperienza a L’Aquila ma, di nome, ovviamente, ho sentito parlare anche di Pomante e Sansovini.

 

Mi metterò a disposizione, mi sento di ringraziare società, staff e squadra per l’accoglienza ricevuta, mi hanno fatto sentire subito a casa. Ho grande entusiasmo e voglia di essere ancora protagonista. La firma nel giorno del mio compleanno? Sono molto contento, è una di quelle cose che può restare indelebile, che si fa fatica a dimenticare”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate