-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Serie D, la Virtus San Nicolò getta alle ortiche la vittoria: 2-2 con l’Avezzano. Paura per Tariuc

Ultimo Aggiornamento: domenica, 8 Aprile 2018 @ 19:26

Non sono certo mancate le emozioni nel derby tra la Virtus San Nicolò e l’Avezzano, formazioni impegnate a centrare i rispettivi obiettivi, quello della salvezza per la truppa di Montani, i play off invece per i marsicani di Giampaolo.

E’ finita 2-2 al “Pavone Mariani” di Pineto. Un pareggio in rimonta per i biancoverdi che sino a due minuti e mezzo dal termine erano sotto 2-0. Una gara che ha vissuto anche attimi di paura quando il difensore Tariuc al 16’ del primo tempo è rimasto a terra privo di sensi dopo aver battuto la faccia. Gara interrotta per 5 minuti. Necessario il trasporto con una seconda ambulanza nel reparto di otorino dell’ospedale di Teramo dove il giocatore comunque è arrivato cosciente. I medici gli hanno riscontrato un trauma facciale.

La cronaca della gara vede i padroni di casa iniziare subito bene. Dopo una prima conclusione di Giampaolo dalla distanza, è De Santis poco dopo a sbloccare raccogliendo una respinta corta di Lombardi su punizione di Giampaolo. Nell’episodio in cui resterà infortunato Tariuc, Bontà colpirà anche una traversa.

E’ il 27’ quando la Virtus San Nicolò usufruisce di un calcio di rigore. Il fallo è dell’estremo ospite ai danni di Liguori. Dagli 11 metri Giampaolo dimostra estrema freddezza per il 2-0. Ospiti che hanno tre minuti dopo l’occasione per accorciare. Perché questa volta l’arbitro vede un fallo di mani di Bagaglini in area. Alla battuta va Cerone che non inquadra lo specchio della porta. Locali che sembrano in totale controllo dell’avversario e biancoverdi che fanno fatica ad impostare la manovra.

Meglio il centrocampo della Virtus. Anche se in pieno recupero, Cerone sfiora la rete, con Cannella che smanaccia in corner. Nella ripresa, dopo 70 secondi, è ancora Cerone ad avere l’occasione per dimezzare lo svantaggio. Sfera che si stampa sul palo. Per quasi mezzora non accadrà praticamente nulla.

Poi però l’Avezzano si ricorda di essere la terza della classe. Di Curzio al 28’ chiama ad una straordinaria parata Cannella. Sul capovolgimento Liguori, servito da Giampaolo, si divora il 3-0. Momenti concitati della gara. Viene allontanato dalla panchina con un cartellino rosso Fanti, secondo portiere dei marsicani.

L’Avezzano pressa e sfiora al 36′ il gol con Bianciardi. Ma Cannella è superlativo nella risposta. Tra il 44’ e il 46′ la doppietta di Dos Santos. Prima è bravo a sfruttare di testa un traversone direttamente da corner. Poi una disattenzione della difesa, deviando in porta un tiro di un compagno.

Per l’Avezzano un punto d’oro, per la Virtus San Nicolò probabilmente una vittoria gettata alle ortiche e con il rischio ora di dover disputare il play out per conquistare la salvezza.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate