Serie D, Dos Santos regala il derby contro l’Avezzano alla Vastese (2-0)

Due gol realizzati dall’ex Dos Santos permettono alla Vastese di avvicinarsi alla zona playoff, mentre l’Avezzano naviga sempre di più nei bassifondi della classifica. All’Aragona finisce 2-0 per i padroni di casa, entrambe le reti arrivate dagli sviluppi di un corner. 

Sono proprio i biancoverdi a cominciare bene il match, con Jacopo Puglielli che di prima intenzione di destro chiama Di Rienzo ad alzare in calcio d’angolo. La Vastese inizia a macinare gioco ed al 14’ passa in vantaggio. Dagli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Pizzutelli, Dos Santos, tocca e firma il vantaggio dei padroni di casa. L’Avezzano accusa il colpo, ma al 23’ lamenta un tocco di mano in area di Marianelli su cui però il direttore di gara invita a proseguire. E’ ancora Vastese al 34’, quando Pizzutelli calcia di poco alto un calcio di punizione. Tre minuti dopo, Francesco Esposito prova da posizione defilata a beffare Patania con un pallonetto che però non trova la porta. I tempi sono maturi per il raddoppio della Vastese, ancora da calcio da fermo: Pizzutelli va a battere questa volta sull’altro versante. Con un tocco ancora una volta non pulito e probabilmente con la complicità di Brunetti, Dos Santos firma il raddoppio della Vastese. L’Avezzano accorcerebbe in teoria le distanze prima di tornare negli spogliatoi: al 45’ dagli sviluppi di una punizione, Di Gianfelice mette di testa alle spalle di Di Rienzo ma il primo assistente segnala la posizione di fuorigioco del difensore. 

Nella ripresa subito doppio cambio per l’Avezzano con Siragusa e Di Renzo che prendono il posto di Jacopo e Romano Puglielli. E’ però ancora la Vastese a rendersi pericolosa, con Palumbo che va al tiro quasi al limite dell’area trovando una doppia deviazione, di un avversario e di Patania, a disinnescare il pericolo. L’Avezzano prova di carattere a far qualcosa, avendo però nel corso della ripresa solo un paio di chance: la prima è quella che capita al 23’, quando Masini, entrato al posto di Ciolacu, mette in mezzo per Rabbeni fermato in qualche modo dalla difesa biancorossa prima di toccare in maniera pulita il pallone. Un minuto più tardi chance Vastese, con azione iniziata con Vittorio Esposito, proseguita poi con Palumbo e terminata infine con Ciccio Esposito, che trova Magri a murargli il tiro. Al 26’ Pizzutelli ci prova dopo uno scambio da angolo, ma il numero 10 di casa non inquadra la porta. L’Avezzano ha difficoltà a tornare in avanti, mentre la squadra di Silva vede Alonzi al 41’ indirizzare addosso a Patania una ghiotta chance per il tris, dopo la scivolata di Cimino. Nel corso del primo minuto di recupero, i biancoverdi hanno l’opportunità di riaprire la gara, ma Rabbeni non è abbastanza freddo a due passi dalla porta e spara addosso a Di Rienzo l’ultima chance. 

Dopo un derby un doppio derby attende domenica prossima entrambe le compagini: la Vastese in casa di un Notaresco in difficoltà, mentre l’Avezzano si giocherà punti salvezza contro il Pineto.

VASTESE – AVEZZANO 2 – 0

Vastese (3-5-2): Di Rienzo; Cardinale, Di Filippo, Altobelli; Marianelli, Esposito Francesco, Pizzutelli, Montanaro, Palumbo (29’st Pollace); Esposito V. (45’st Bardini Filippo), Dos Santos (36’st Alonzi). A disp.: Bardini Lorenzo, Valerio, Giorgi, Ruzzi, Zinni, Ravanelli. All.: Silva.

Avezzano (3-5-2): Patania; Di Gianfelice, Brunetti, Magri (37’st Cimino); Puglielli Jacopo (1’st Siragusa), Traditi (20’st Coppola), Kras, Puglielli Romano (1’st Di Renzo), Di Giacomo; Rabbeni, Ciolacu (10’st Masini). A disp.: Fanti, Cancelli, Norales, Di Curzio. All.: Liguori. 

Arbitro: Romaniello di Napoli.

Reti: 14’pt e 41’pt Dos Santos.