Serie D, Castelnuovo deludente: sconfitto 1-0 a Castelfidardo. Decide Giampaolo NOSTRI SERVIZI

La sfida delle matricole del girone F della Serie D e dei castelli va ai marchigiani del Castelfidardo che hanno battuto 1-0 gli abruzzesi del Castelnuovo. Una vittoria meritata quella ottenuta dai fidardensi, che questa volta ad una prestazione di buon livello hanno abbinato anche la conquista dei 3 punti.

I padroni di casa hanno di fatto dominato l’incontro sin dalle prime battute proponendo un gioco veloce sugli esterni e con una linea d’attacco a tre con Njambè, Giampaolo e l’ottimo Braconi a garantire anche la fase difensiva sul possesso palla avversario. Il Castelnuovo di Guido Di Fabio è apparso al di sotto delle aspettative. Sbarbati, uno degli ex (l’altro era Terrenzio) ha avuto pochissimi palloni giocabili e in mezzo al campo il baby Basilico non è stato all’altezza delle precedenti prestazioni.

Per 27 minuti abbondanti il pallino del gioco è nelle mani di Di Dio e compagni che provano a spaventare Natale con Cusimano dopo appena 3 minuti. E un attimo dopo Natale deve intervenire a mani aperte per respingere un’insidia da pochi metri. Il gioco dei locali è gradevole perché si sviluppa su entrambe le corsie e con interessanti verticalizzazioni. Terrenzio è chiamato al salvataggio sulla linea sulla rasoiata di Fermani.

Castelnuovo non pervenuto. Solo nel finale di tempo si affaccia nella metacampo locale con un traversone dalla destra che David blocca in presa alta. Nella ripresa i biancoverdi ripropongono lo stesso ritmo dei primi 45 minuti di gara. E dopo appena 80 secondi trovano la rete del successo. L’azione parte da Njambè, poi il pallone viene servito a Giampaolo che tra due difensori riesce ugualmente a calciare in rete. Tiro non forte ma angolato. Nulla da fare per Natale. Neroverdi che provano a riorganizzarsi subito.

Di Ruocco impegna David in una parata a terra non difficile. Mister Di Fabio inserisce forze fresche: Olivi e Bregasi al posto di Morganti e Basilico. Riassetta la squadra ma di rifornimenti per Sbarbati neppure l’ombra. Tant’è che l’attaccante ci prova dalla distanza ma senza grandi pretese. Il Castelfidardo la partita però non la chiude. Così nelle battute finali dell’incontro, recupero compreso, subisce l’assalto degli avversari che si rendono pericolosi con un piazzato di Loviso che spaventa David.

Ma nessuno è pronto a spingere in fondo al sacco. Alla fine è giusto così, il successo del Castelfidardo è meritato. Agli abruzzesi resta il rammarico di non aver interpretato la sfida come avrebbe voluto mister Di Fabio.

 

 

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.