-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Il San Nicolò conserva la Serie D: battuta la Jesina 2-1

Ultimo Aggiornamento: domenica, 20 Maggio 2018 @ 20:18

E’ il 19enne Michael Liguori, di proprietà del Pescara, a dare ancora un anno di Serie D al San Nicolò. I biancazzurri battono 2-1 la Jesina e conservano quella categoria che invece i marchigiani salutano al termine del playout disputato al Comunale di Sant’Egidio alla Vibrata.

Il San Nicolò si farà preferire sul piano del gioco nel corso del primo tempo, ma è la Jesina a colpire per prima approfittando di un paio di errori difensivi da parte dei biancazzurri: Carotti dialoga con Valdes che vede il movimento di Trudo. L’attaccante è bravo a far partire un tiro che passa sotto le braccia di Cannella per il vantaggio dei leoncelli. La squadra di Montani ha il merito di saper subito reagire: Giampaolo indovina da calcio d’angolo la traiettoria per Bontà che è bravo a girare di testa verso il palo più lontano e riportare la situazione in parità. Pochi minuti dopo, sempre da calcio d’angolo, Moretti pecca forse di egoismo e trova la deviazione di un difensore a negargli il gol. Al 19’ altra occasione biancazzurra, con Gremizzi che alza un calcio di punizione di Petronio a due passi dalla porta. La Jesina non riesce a costruire gioco, mentre dall’altra parte il San Nicolò vede Bontà alzare alto sulla traversa un cross arrivato dalla destra. L’unico pericolo dei marchigiani arriva nel recupero, quando Gremizzi indirizza una punizione sul primo palo, con pallone che termina di poco a lato.

La ripresa si apre con calcio di punizione a favore della Jesina che porta prima Cameruccio e poi Magnanelli a rendersi pericolosi e a guadagnare un calcio d’angolo. Dagli sviluppi del corner Calcina gira di testa sul primo palo ma il pallone finisce di poco alto. Subito dopo situazione da calcio da fermo anche per il San Nicolò con De Santis che trova il pallone ma non la giusta cattiveria per metterlo alle spalle di Tavoni. Poco prima del quarto d’ora Carotti viene espulso per doppia ammonizione, lasciando i suoi in dieci uomini. Le scaramucce di Massetti spingono il direttore di gara ad estrarre il rosso diretto per il giocatore biancazzurro al 28’ ma la parità numerica dura solo per pochi istanti: Calcina viene infatti allontanato dal campo per doppia ammonizione, lasciando i suoi in nove uomini.

Nonostante l’uomo in più il San Nicolò non riesce a sfruttare il vantaggio ma quando la partita sembra avviarsi verso i supplementari, arriva il gol poco prima dello scadere del tempo regolamentare a dare la gioia ai biancazzurri di un altro anno in serie D.

LA FESTA DEL SAN NICOLO’

VIRTUS SAN NICOLO’ – JESINA 2-1

San Nicolò: Cannella 5,5; Massetti 5,5, Bagaglini 6, De Santis 6, Ndyiaye 6; Kala 6, Petronio 7, Bontà 7; Liguori 7,5, Moretti 6, Giampaolo 7 (47’st Mozzoni). A disp.: Di Berardino, Balzano, Monaco, Martinelli, Kane, Chiacchiarelli, Paolillo, Di Benedetto. All.: Montani.
Jesina: Tavoni 6; Serantoni 5, Calcina 5, Gremizzi 5 (47’st Pierandrei sv), Silvestri 5,5; Parasecoli 5, Carotti 5, Magnanelli 5 (31’st Giorni sv); Cameruccio 6, Trudo 6,5, Valdes 6 (14’st Aprile 6). A disp.: Bolletta, Montuori, Sassaroli, Anconetani, Zannini, Giovannini. All.: Di Donato.
Arbitro: Giordano di Novara, 5.
Reti: 9’pt Trudo; 13’pt Bontà; 45’st Liguori.
Note: spettatori 645; ammoniti Calcina, Carotti, Gremizzi, Giampaolo, Kala, Petronio; espulso Carotti al 13’st per doppia ammonizione, Massetti al 28’st per gioco violento e Calcina 29’st per doppia ammonizione; recuperi 2’ e 5’.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate