Sambuceto, l’intervista a mister Del Zotti

San Giovanni Teatino. Domenica scorsa il Sambuceto ha nuovamente mosso la sua classifica conquistando un pareggio in rimonta in trasferta, con i viola che hanno ritrovato in panchina mister Del Zotti.

Ecco come lo stesso giovanissimo allenatore descrive e analizza il suo nuovo “esordio” al timone del Sambuceto Calcio: «È stata una bella partita. Siamo partiti un po’ contratti, come se i ragazzi non avessero completa consapevolezza della loro forza. I 2 gol subiti sono stati la scintilla che ci ha fatto scattare, e io dalla panchina ero sicuro che non avremmo perso la partita. Spero che questa partita abbia dato ai ragazzi le consapevolezze che sono mancate fino a ora».

La squadra vista in campo in trasferta contro l’Acqua e Sapone è sembrata viva, come dimostra lo stesso risultato, con i viola che non si sono abbattuti nonostante il doppio svantaggio, ma sono riusciti a riequilibrare le sorti del match arrivando addirittura a sfiorare il colpaccio. Di questo ne è convinto anche l’allenatore, che spiega: «Nello spogliatoio all’inizio di questa settimana ho detto alla squadra che sono contento della prestazione. Mi dispiace non essere riuscito a portare a casa i tre punti, perché abbiamo avuto anche le occasioni. Ma l’Acqua e Sapone è una squadra difficile da affrontare, soprattutto in casa loro. Vedere la mia squadra arrivare con tanta facilità in porta fa piacere, e soprattutto credo che tutto faccia parte anche di un processo di crescita, e che in pochi giorni i ragazzi hanno già mostrato».

Al suo ritorno alla Cittadella dello Sport mister Del Zotti ha trovato una squadra differente, in diversi elementi, rispetto a quella dell’inizio di stagione. Nonostante ciò, in tutto il gruppo, composto sia dalla vecchia guardia che dai volti nuovi giunti nel mercato di dicembre, l’allenatore ha visto un potenziale per poter far bene, come ci tiene a sottolineare: «Questa squadra per me ha un potenziale enorme, altrimenti sarei rimasto a casa e non avrei accettato questa sfida. Ovviamente in alcune zone del campo abbiamo abbondanza e in altre siamo un po’ risicati, ma sta a me tirare fuori il meglio da loro».

Domenica l’allenatore ha schierato in campo la squadra con il 4-3-3, modulo con il quale il coach sembra essere intenzionato a proseguire: «Sì, penso che proseguirò con il 4-3-3, e vediamo anche di recuperare gli infortunati per giocarci questo finale di stagione».

E la giornata numero 28 del campionato di Eccellenza prevede il ritorno, per il Sambuceto, tra le mura amiche della Cittadella dello Sport, contro la Renato Curi Angolana. Una sfida, quella alla compagine nerazzurra, che mister Francesco Del Zotti sta preparando nel migliore dei modi:

«Mi aspetto una partita durissima, ma che dovremo cercare di portare a casa. Loro nelle ultime uscite stanno dimostrando di non essere la squadra che occupa l’attuale posizione in classifica. Hanno mostrato di voler mantenere la categoria anche con diversi acquisti. Detto questo, noi faremo la nostra partita cercando di conquistare i 3 punti».

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.